Il Ministero chiude il punto nascita di Fabriano: Volpini, "Ecco i grillini alla prova del Governo"

fabrizio volpini 1' di lettura 17/07/2018 - E' arrivata la tanto attesa risposta da parte del Ministero sulla richiesta di deroga della soppressione del punto nascita di Fabriano. E purtroppo il verdetto lascia poche speranze. Il Governo ha rigettato la richiesta di deroga avanzata dal Presidente Ceriscioli e ribadisce la disposizione che prevede la chiusura del punto nascita fabrianese.

Facendo appello alle particolari condizioni legate alla zona del cratere e aree svantaggiate in cui si trova l'ospedale fabrianese, il presidente Ceriscioli aveva chiesto al Ministero una deroga alla soppressione del punto nascite (prevista per i reparti che non raggiungono i 500 parti annui). Oggi è arrivata la risposta ufficiale. Il Ministero ha dato parere negativio e dunque il punto nascita sarà chiuso. Una risposta alla quale Ceriscioli ha replicato inoltrando una nuova richiesta di deroga ma il verdetto ormai sembra scontato.

"I grillini hanno impostato tutta la campagna elettorale sul tema della salvaguardia dei punti nascita e alzato anche barricate -commenta il presidene della commissione regionale sanità Fabrizio Volpini- ed ora è lo stesso ministro grillino Grillo a dare parere negativo alla richiesta di deroga alla chiusura del punto nascita di Fabriano. Questo dimostra che quando si è al governo i percorsi cambiano, si interpretano ruoli che impongono scelte dettate da parametri di rigore scientifico piuttosto che di natura propagandistica".






Questo è un articolo pubblicato il 17-07-2018 alle 14:09 sul giornale del 18 luglio 2018 - 926 letture

In questo articolo si parla di fabrizio volpini, giulia mancinelli, politica, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWGF