Comitato sull’annullamento del consiglio comunale aperto: "Sanità tema di interesse generale e non terreno di ripicche"

Punto nascita 26/07/2018 - Riteniamo imperdonabile la decisione assunta oggi da chi amministra la città, di annullare il consiglio comunale aperto sulle vicende del locale Ospedale Cittadino. Ieri hanno negato il confronto in commissione sanità impedendo di fatto la possibilità di redigere un documento condiviso ed oggi cancellano un consiglio comunale apposito.

Un Incontro al quale si auspicava da tempo, un incontro volto ad unire la cittadinanza tutta su una proposta concreta per la sanità del nostro territorio e non come qualcuno afferma , atto a FORNIRE PASSERELLE DI VISIBILITA’ O OCCASIONI DI SFOGO.

A tale proposito ricordiamo alla Presidente del Consiglio che il tema sanità è un tema di interesse generale e non certamente terreno di ripicche di chi oggi siede presuntuosamente su uno scranno e ieri snobbava totalmente la questione. La situazione è gravissima e non si può ignorare escludendo il popolo, complice unegocentrismo applicato da una fazione priva totalmente di coraggio politico e visione del futuro.

Mentre tutto va allo sfascio si evita il dialogo civile sui temi sanitari e si rimanda a data da destinarsi una necessaria assemblea di confronto?

Ma non vi rendete conto che il potere sta conducendo al declino i servizi sanitari mentre c’è chi propaganda fesserie spaziali per ripararsi dalla protesta reale belando rassicurazioni come gracili agnelli??





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-07-2018 alle 15:14 sul giornale del 27 luglio 2018 - 281 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWZy