Ancona: Donna in gravidanza tenta la rapina, ma la vittima si ribella

23/09/2018 - La giovane suda americana di 22 anni era stata soccorsa dagli agenti della Polfer, che l’avevano trovata davanti alla stazione di Ancona alle 2 di notte di sabato, in stato di gravidanza e con una vistosa emorragia

Era la stessa ragazza a raccontare gli avvenimenti agli agenti della Polfer e poi ai Carabinieri giunti sul luogo. La giovane, insieme ad altre persone, avrebbe tentato di rapinare una persona nei pressi della stazione. La vittima si sarebbe però ribellata riuscendo a scappare, ma nei concitati attimi di scontro fisico la ragazza, in cinta di alcuni mesi, avrebbe rimediato un colpo che le provocava un’emorragia. Mentre i complici si dileguavano la giovane rapinatrice rimaneva abbandonata e sotto shock, tanto da raccontare la storia che la incriminava alle stesse Forze dell’Ordine, che rappresentavano tuttavia, in quel momento di emergenza, i salvifici soccorritori. Le divise infatti avevano allertato i soccorsi e bene presto in piazza Rosselli giungeva un mezzo della Croce Gialla di Ancona, che trasportava la futura mamma all’ospedale Salesi, per accertarsi delle condizioni del bambino e della causa dell’emorragia. I Carabinieri proseguono le indagini per ricostruire i fatti, raccontati dalla ragazza nei concitati attimi che hanno receduto il ricovero in ospedale. Passata l’emergenza sanitaria anche la 22 sarà ascoltata dalle Forze dell’Ordine per stabilire l’accaduto e identificare le altre persone coinvolte.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it




Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2018 alle 17:04 sul giornale del 24 settembre 2018 - 1913 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYFw