Confindustria: Federica Capriotti è il nuovo Presidente del fabrianese. E' la prima donna ad assumere la carica

03/10/2018 - Federica Capriotti è il nuovo Presidente del Raggruppamento ambito Territoriale Comprensorio Fabrianese. La prima donna ad assumere la carica si concentrerà sui temi delle infrastrutture, della collaborazione con le altre associazioni sul territorio e della formazione

Ancona, 3 ottobre 2018 – Sarà Federica Capriotti, titolare di IMELCA srl, ad assumere la carica di Presidente del Raggruppamento delle Imprese del Comprensorio Fabrianese (già Comitato Territoriale). Vice Presidente è stato eletto Luca Busco, della During spa di Fabriano.

“Assumo questo incarico con grande senso di responsabilità – ha dichiarato a caldo la Capriotti – e ringrazio i colleghi imprenditori che mi hanno scelto come loro rappresentante. Un grazie anche a Morgan Clementi, che ha diretto il Comitato per tanti anni con grande passione e competenza. Il compito che mi aspetta non è facile, ma sono certa che con l’aiuto di tutti riusciremo a portare avanti i progetti già in corso e a proporne di nuovi, sempre con l’obiettivo di valorizzare e rendere più attraente il nostro territorio. E’ per questo che coglieremo l’occasione dell’evento mondiale “Fabriano, città creativa dell’Unesco” come un’importante vetrina per valorizzare le eccellenze imprenditoriali delle nostre piccole e medie imprese”. Sono tre i macro temi su cui si concentrerà la nuova presidenza: infrastrutture, collaborazione con le altre associazioni e formazione.

“Sul tema infrastrutture - ha proseguito la neo eletta presidente - è necessario aprire un canale di confronto e di analisi dello stato di avanzamento dei lavori della Quadrilatero. “Abbiamo inoltre intenzione di confrontarci attivamente con tutti gli attori sul territorio, al fine di rendere la città più attrattiva e attiveremo una fattiva collaborazione con i dirigenti scolastici per di allinear le esigenze imprenditoriali con i percorsi di studio”.

Tra le iniziative già avviate il Comitato porterà avanti il Progetto di Investimento Territoriale Integrato (ITI) strategico a sostegno all’Area di crisi del Fabrianese. “Il Protocollo d’Intesa Fabriano Fabbrica Etica Diffusa, nato dall’iniziativa del Comitato e in particolare dall’idea del socio Urbano Urbani, portato all’attenzione della Regione Marche, è diventato di fatto il “motore” per portare fondi comunitari FESR e FSE attraverso l’iniziativa regionale dell’ITI”. Gli altri membri del Comitato sono: Lorenzo Bagnasco (Best spa di Cerreto d'Esi), Sergio Bravetti (Meccanotecnica Centro srl di Fabriano), Luca Busco (During spa di Fabriano), Federica Capriotti (I.M.E.L.C.A. srl di Fabriano) Morgan Clementi (Clementi srl di Fabrinao), Claudio Cola (Spm Instrument srl Di Fabriano), Paolo Mearelli (Faber spa di Fabriano), Fabrizio Palanca (Ristorart srl di Fabriano), Renato Sorci (Tecnoimpianti srl di Fabriano), Letizia Urbani (Meccano spa di Fabriano), Roberto Vescovi (Ariston Thermo spa di Fabriano). Saranno inoltre invitati permanenti anche un rappresentante di Elica e Carmine Candeloro di Whirpool.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-10-2018 alle 17:55 sul giornale del 04 ottobre 2018 - 347 letture

In questo articolo si parla di attualità, confindustria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aY1C