Giovane volontaria rapita in Kenya: la 23enne collabora con una onlus fanese

21/11/2018 - Un gruppo di uomini armati, e con artiglieria pesante. Sarebbero stati loro a mettere in atto un blitz al mercato di Chakama, sulla costa sudorientale del Kenya. Prima avrebbero lanciato un petardo, poi avrebbero sparato in aria. Infine, l’attacco vero e proprio. Almeno cinque i feriti. Durante l’agguato, una giovane volontaria è stata rapita. Si tratta di una 23enne che collabora con una onlus di Fano.

Si chiama Silvia Romano, ed è di Milano. Africa Milele Onlus è invece il nome dell’organizzazione fanese. Stando a quanto dichiarato dalla polizia kenyota, il rapimento sarebbe avvenuto nella contea di Kilifi intorno alle 20 ora locale. Silvia era lì per un progetto di cooperazione internazionale.

Non sono ancora chiare le ragioni dell’agguato, ma alcuni testimoni hanno raccontato di aver sentito gli aggressori parlare in somalo. Durante il blitz al mercato, i rapitori sarebbero entrati direttamente nella casa in cui alloggiava la ragazza, che si trova proprio nella zona commerciale di Chakama. Anche la Farnesina sta monitorando la situazione, mentre la procura di Roma ha aperto un fascicolo per sequestro di persona a scopo terroristico.


Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Facebook Messenger cliccare su m.me/viverefano
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano

di Simone Celli
redazione@viverefano.com






Questo è un articolo pubblicato il 21-11-2018 alle 10:59 sul giornale del 22 novembre 2018 - 552 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, volontariato, redazione, kenya, rapimenti, articolo, Simone Celli, Silvia Romano