Basket: vittoria e note positive contro Corato per la Ristopro Fabriano

5' di lettura 29/01/2019 - Dopo il successo sul fanalino di coda Campli, la Ristopro Fabriano di coach Fantozzi rimane al PalaGuerrieri per il delicato match contro Corato, avversario molto fisico da non sottovalutare. Fabriano disputa un’ottima gara dai tanti risvolti positivi: chiude gettando sul parquet tutti gli effettivi a disposizione e mandandone ben nove a referto, già al termine del primo tempo la gara è archiviata. Il finale è 80-63.

E’ un PalaGuerrieri che respira aria di grande basket quello che accoglie i biancoblù e l’ex Santiago Boffelli. Durante la presentazione delle squadre il pubblico fabrianese tributa un lungo applauso all’argentino (il quale, da gran Signore, s’inchina), a testimonianza dell’affetto nonostante le sole otto apparizioni con la maglia dei cartai. Il primo quarto si apre con diversi errori, da una parte e dall’altra, non si segna per i primi due minuti e mezzo di gioco: coach Fantozzi ha bisogno di un Jimmy Gatti da 8 punti nei primi 5’ per mettere i primi punti tra se e la panca avversaria (10-3). Morresi spara dall’arco e centra il bersaglio, seguito da un appoggio di Cicivè imbeccato da Santiago Boffelli. Corato torna a contatto, ma saranno gli ultimi punti ospiti del primo periodo: è ancora Gatti a punire in coast to coast una brutta palla persa di Morresi e Bryan, che ha appena rilevato Ivan Morgillo, inizia ad impadronirsi del pitturato. Viene servito e colpisce per ben due volte, aiutato da un Max Bordi che riprende da dove aveva lasciato (l’impatto del 32 spacca di nuovo la partita) ed Emiliano Paparella, abile a sfruttare i marmorei blocchi di Bryan. 22-10, primo riposo.

Ristopro pronta a costruire nel secondo parziale il suo successo: dall’undicesimo al ventesimo il margine aumenta costantemente fino a toccare il +22 dopo 17’. In realtà ad aprire è Morresi (una sentenza dal perimetro), ma è ancora Max Bordi a restituire pan per focaccia. Il napoletano non è soddisfatto, cerca Sylvere Bryan e gli offre l’assist per il piazzato dalla media. Due triple di Marini riaprono i giochi, ma un rush di Ivan Morgillo (5 punti in un amen) permette a Fabriano di mettere le basi per l’allungo, 36-20 dopo 15’. Ora gli uomini di coach Fantozzi si cercano e si trovano a meraviglia, giocando la loro pallacanestro: “Fil” Dri e Jimmy Gatti realizzano smazzandosi un assist a testa poi Devid Cimarelli chiude la frazione sul 48-28. Il PalaGuerrieri si coccola una Janus che dimostra tutta la sua potenzialità e, trovando anche il debutto di Dario Masciarelli, ha mandato tutti i suoi uomini sul parquet. Il dato che salta all’occhio è quello delle 15 assistenze di squadra, Fabriano diverte e si diverte! Thè caldo.

Il match è già chiuso quando Lillo Monacelli decide di iscriversi a referto e guida i biancoblù ad inizio terzo periodo, i beniamini di casa sono arrivati a +28 dopo 25’ di partita. La compagine di coach Verile non riesce a reagire, è un pugile alle corde. Emiliano Paparella risponde ad una schiacciata in tap-in di Leonardo Marini e c’è soltanto una squadra in campo. Gli ultimi dieci giri di lancette si apriranno sul 66-42. Coach Fantozzi ne approfitta maggiormente per dare spazio e minuti a tutti i suoi ragazzi, che nell’ultimo quarto accusano una leggera flessione. Il divario tra le due compagini si dimezza in appena cinque minuti e Jimmy Gatti e Filiberto Dri sono costretti a tornare sul parquet per archiviare la pratica. Nell’intento, il numero 11 biancoblù (Gatti, ndr), gettandosi in area, viene colpito da una gomitata involontaria di Marini che gli causa un profondo taglio in testa e preoccupa il PalaGuerrieri per l'importante quantità di sangue che l’ala fabrianese perde. Viene prontamente soccorso, mentre i suoi compagni negli ultimi due minuti devono soltanto tagliare la linea del traguardo. Altri due punti da aggiungere in classifica per la Ristopro e cinque per Jimmy Gatti, trasportato nel frattempo in ospedale.

Coach Fantozzi nel post partita si è dichiarato molto soddisfatto dell’atteggiamento della squadra e del roster a sua disposizione, a conferma delle tante note positive che il match contro Corato ha portato in casa biancoblù. Si prosegue nel tour de force, giovedì 31 (ore 21.00) i cartai saranno infatti impegnati sul parquet di Porto Sant’Elpidio, uscita vittoriosa da Giulianova.

Ristopro Fabriano - Adriatica Industriale Basket Corato 80-63 (22-10, 26-18, 18-14, 14-21)

Ristopro Fabriano: Nicolò Gatti 15 (5/8, 1/4), Sylvere Bryan 12 (5/5, 0/0), Lorenzo Monacelli 10 (3/3, 1/1), Massimiliano Bordi 10 (3/4, 1/1), Ivan Morgillo 9 (3/5, 1/3), Emiliano Paparella 9 (0/1, 3/7), Devid Cimarelli 7 (3/6, 0/2), Filiberto Dri 5 (2/6, 0/0), Dario Masciarelli 3 (0/1, 1/1), Niccolo Mencherini 0 (0/1, 0/2)

Tiri liberi: 8 / 16 - Rimbalzi: 28 3 + 25 (Sylvere Bryan 6) - Assist: 18 (Nicolò Gatti , Lorenzo Monacelli, Emiliano Paparella, Filiberto Dri 3)

Adriatica Industriale Basket Corato: Leonardo Marini 16 (4/8, 2/4), Santiago Boffelli 14 (5/7, 1/3), Andrea Morresi 11 (1/3, 3/5), Mauro Stella 8 (2/11, 1/3), Gints Antrops 4 (1/3, 0/4), Efe Idiaru 4 (2/3, 0/0), Patrisio Cicivè 4 (2/3, 0/1), Matteo Martina 2 (0/0, 0/1), Giuseppe Di poce 0 (0/0, 0/0), Ferdinando Smorra 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 8 / 15 - Rimbalzi: 28 9 + 19 (Efe Idiaru 6) - Assist: 9 (Mauro Stella 3)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-01-2019 alle 11:36 sul giornale del 30 gennaio 2019 - 194 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, fabriano, janus basket

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3JW





logoEV