M5S sul punto nascita: ''Basta irresponsabilità e menzogne, la salute non è merce di scambio"

Ospedale di Fabriano 03/02/2019 - Tutti i portavoce Consiglieri Comunali e gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Fabriano sono al fianco del Sindaco, dei cittadini e di tutti gli operatori dell’ospedale Engles Profili ed in particolare al fianco dei medici, tecnici e personale infermieristico del Punto Nascita di Fabriano.

Da molti, troppi mesi, il diritto alla Salute cittadina è merce di scambio utilizzata dalla vecchia politica - rappresentata dal PD in Regione e dal Governatore Ceriscioli - solo per assecondare i propri fini propagandistici nel tentativo di arginare l’irreversibile emorragia di consensi. Ma, soprattutto, per tenere fede alle promesse elettorali fatte non ai cittadini ma ai finanziatori della campagna elettorale di Ceriscioli e del PD regionale, finanziatori che guarda caso sono gli stessi operatori della Sanità privata che si vuole potenziare e favorire svuotando giorno dopo giorno quella pubblica.

In queste ore il limite della decenza ha tracimato, ed abbiamo assistito all'ennesimo tentativo di gettare la “irresponsabilità” di questo gioco sul tavolo del Ministero della Sanità, pur sapendo che a Roma solo pochi giorni fa l’unica dichiarazione riconducibile alla Ministra Grillo testimoniava la volontà del Governo di rivedere quei parametri che consentirebbero di mantenere vivo e operativo il reparto di Ostetricia del nosocomio fabrianese se solo la Regione, che ricordiamo in base alla Costituzione italiana è l’unica in grado di legiferare in tema Sanità regionale, attivasse il percorso di tale revisione o mediante deroghe.

Di fronte alle ennesime menzogne e tentativi si scaricare le proprie “irresponsabilità”, gli attivisti e i portavoce sono pronti a mettere in campo e a supportare qualsiasi iniziativa che possa essere utile per manifestare alla Regione Marche, al suo Governatore ma anche al Ministrero della Sanità, la volontà dei cittadini di Fabriano e di tutti gli utenti dell’Ospedale Engles Profili ed in particolare del Punto Nascite, di combattere affinché questo gioco sulla loro pelle si concluda, e affinché finalmente in Regione si attivino tutte quelle procedure per eliminare, in primis, tutte le carenze di personale che sono note da anni e che possono andare nella direzione della revisione dei parametri tecnici che consentano quindi il mantenimento del Punto Nascite a Fabriano.

Siamo anche però consapevoli che finché l'interlocutore resterà Ceriscioli ogni iniziativa sarà inefficace perché è oramai dimostrato che ha altri progetti per la Sanità regionale e per quella del nostro territorio in particolare. Pertanto, siamo vicini al Sindaco di Fabriano e ai Sindaci delle altre città del nostro comprensorio che vorranno supportare le iniziative dei cittadini e degli operatori ospedalieri. Siamo pronti ad andare in Ancona a chiedere le dimissioni dell’Assessore alla Sanità e Presidente della Regione Marche Ceriscioli. Basta menzogne basta prese in giro…Ceriscioli vattene!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2019 alle 16:22 sul giornale del 04 febbraio 2019 - 350 letture

In questo articolo si parla di politica, fabriano, Movimento 5 Stelle Fabriano, ospedale di fabriano, punto nascita di fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3UO