FabrianoInAcquarello 2019, incontro internazionale con 80 paesi del mondo

09/02/2019 - A Fabriano, la città marchigiana che ha dato i natali alla carta in occidente, è programmata dal 25 al 29 Aprile la decima edizione di “FabrianoInAcquarello”: il Convegno internazionale di pittura ad acqua su carta.

Il Convegno si svolge dall’anno 2010, quando fu proposto in modo sperimentale; si è successivamente esponenzialmente sviluppato tanto da essere diventato l’appuntamento internazionale nel settore della pittura ad acqua (o acquarello / acquerello) più importante ed atteso momento di confronto di tutte le comunità internazionali.

Il Convegno FabrianoInAcquarello fa leva su una comunità artistica internazionale molto vasta - ed è apprezzato, oltre che per il suo valore artistico culturale, per lavolontà inclusiva che esso propone e che lo rende unico nel mondo. Si svolge nella Regione Marche, in un’area che ha conservato specificità e bellezze territoriali particolarmente attrattive. FabrianoInAcquarello dalla sua prima edizione ha operato per la valorizzazione degli artisti e della pittura su carta, con una marcata attenzione all’innovazione della tecnica applicata e al coinvolgimento delle nuove generazioni, obiettivi sono molto sentiti per chi opera in questo settore artistico in ogni paese mondo.

Convegno si svolge in concomitanza e a supporto di una numerosa serie di eventi nazionali ed internazionali che si svolgono ogni anno in diverse località, tali eventi sono sinergici, preparatori e propedeutici a FabrianoInAcquarello, il convegno annuale che è meta aggregativa di oltre 2.000 artisti in rappresentanza di 80 paesi del Mondo.

FabrianoInacquarello è quindi coordinato con una serie di eventi collaterali successivi all’evento di Fabriano, che si svolgono in numerose città italiane con l’intento di accogliere e fare arte insieme ai Maestri internazionali che avranno già visitato la nostra città, perché essi possano continuare il loro viaggio in Italia e coordinandosi con le numerose realtà culturali italiane – fra queste nel 2019: Sperlonga, Urbino, Lecco, Monza, Mondovì, Frascati, Sesto Fiorentino, Padova e Venezia, oltre ai comuni limitrofi di Fabriano, Sassoferrato, Sera San Quirico e Genga.

Il convegno FabrianoInAcquarello 2019 è aperto alla partecipazione collettiva senza frontiere, sia di artisti che di addetti ai lavori, ed ospita, quale testimonianza della tecnica applicata e dell’espressione degli artisti e dei maestri internazionali, una mostra che prevede una collezione di oltre 1.200 opere selezionate in 80 paesi del mondo. Le attività di selezione sono attualmente operative e l’aspettativa degli artisti internazionali di poter esporre ed essere presenti nel catalogo di FabrianoInAcquarello è elevatissima.
Il convegno avrà i patrocini consolidati del Ministero per le attività Culturali, della Città di Fabriano, di Fabriano Città creativa UNESCO, del Comune di Genga e di Serra San Quirico, della Regione Marche, della Provincia di Ancona, del Parco Naturale Gola della Rossa e Frasassi, della Fondazione Istocarta, dell’Ufficio Diocesano Cultura Fabriano Matelica, di Fondazione Istocarta e Pia Università dei Cartai, Ass. Palio di S. Giovanni; oltre che di una lunga serie di enti nazionali ed internazionali che partecipano come partner tecnici, fra essi i Mastri Cartai fabrianesi e la Cartiera Fedrigoni.

L’Ass. culturale InArte che ha ideato il progetto, ha lavorato fin dal primo anno in squadra con l’amministrazione comunale di Fabriano e con un gruppo di enti pubblici e privati sensibili alla tematica artistica propria della pittura ad acqua, sfruttando il vantaggio di due eccellenze locali conosciute ed apprezzate in tutto il mondo:

- la carta, nello specifico quella destinata al mondo artistico,

- ed il brand industriale “Fabriano” sinonimo di carta da disegno e da acquarello, che ha un valore di prestigio internazionale grazie alla locale cartiera industriale (originariamente Miliani / oggi Fedrigoni) e ad un numero di cartiere artigiane che da Fabriano distribuiscono la carta in tutto il mondo; essi hanno permesso alla Città di Fabriano di essere conosciuta da tutti gli artisti internazionali.

La proposta della convention, che per questo si diversifica da ogni altro evento internazionale di settore, è assolutamente solo inclusiva, non competitiva e non commerciale, FabrianoInAcquarello promuove la discussione culturale ed il confronto su una la tecnica artistica che è antichissima, ecologica, molto conosciuta ed applicata in tutto il mondo in molteplici differenze culturali, ma una tecnica pittorica molto difficile da applicare. Gli artisti lavoreranno insieme, all’insegna della filosofia applicata dall’Arte Relazionale, alla scoperta della bellezza, delle radici comuni e delle diversità culturali del mondo – con la gioia di potersi incontrare e con il privilegio di fare arte insieme.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-02-2019 alle 10:14 sul giornale del 11 febbraio 2019 - 281 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a39g