Protesta Quadrilatero: Enzo Giancarli, “Situazione non più tollerabile, necessarie misure straordinarie del governo”

Enzo Giancarli 1' di lettura 07/03/2019 - “E’ una situazione di emergenza e straordinaria non più tollerabile: 8 mesi di blocco dei cantieri sul tratto umbro e marchigiano della SS76 ed oltre 40 milioni di euro sono i crediti vantati dalle imprese che hanno fornito lavori e materiali al Gruppo Astaldi, general contractor per la società Quadrilatero – commenta il consigliere del territorio Enzo Giancarli, delegato a rappresentare la Regione Marche alla manifestazione delle imprese creditrici della Astaldi dal presidente Luca Ceriscioli impegnato a Roma in incontri istituzionali

“Le Regione Marche ha scelto di manifestare insieme alle associazioni di categoria e ai sindacati perché il Governo deve farsi carico al più presto della situazione prima che sia totalmente irreversibile e prima che a pagare siano ancora una volta imprenditori, lavoratori e le comunità per il disagio che vivono ogni giorno. L’assemblea ha apprezzato il lavoro portato avanti dalle regioni Marche e Umbria ringraziando i presidenti Ceriscioli e Marini per la coerenza, l’impegno e continuità con cui hanno seguito la vicenda.

Il governo deve adottare azioni straordinarie ed urgenti, così come ha fatto per situazioni di analoga gravità, per l'immediato pagamento dei creditori della Astaldi e l’ultimazione della infrastruttura”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-03-2019 alle 16:19 sul giornale del 08 marzo 2019 - 367 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, enzo giancarli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a439