RicicloAperto di Comieco. Le Marche aprono le porte dell’industria del riciclo di carta e cartone

3' di lettura 25/03/2019 - Tre italiani su cinque sono ancora convinti che fare la raccolta differenziata di carta e cartone sia inutile perché poi “buttano tutto insieme”. Con l’obiettivo di rassicurare i cittadini sull’utilità del loro impegno quotidiano sfatando questo diffuso scetticismo nei confronti del riciclo, e per mostrare come gli elementi di scarto si trasformino in nuove risorse grazie al gesto virtuoso del differenziare correttamente i materiali, il 27, 28 e 29 marzo torna RicicloAperto l’appuntamento annuale di Comieco che apre le porte di oltre 100 impianti della filiera del riciclo di carta e cartone, tra piattaforme di selezione, cartiere e cartotecniche, distribuiti su tutto il territorio nazionale.

Anche quest’anno, RicicloAperto si inserisce in una più ampia cornice: il Mese del Riciclo di Carta e Cartone, la campagna nazionale - organizzata da Comieco in collaborazione con Federazione della carta e della grafica, Assocarta, Assografici e Unirima e con il patrocinio di Anci, di Progetto Economia Circolare di Confindustria, del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - che prevede un ricco calendario di iniziative culturali, appuntamenti educativi e incontri informativi per tutto il mese di marzo, con lo scopo di far conoscere il ciclo del riciclo di carta e cartone nelle sue molteplici forme: industriale, economico, artistico, culturale e sociale.

Il porte aperte dell’industria del riciclo di carta e cartone giunge quest’anno alla sua 18° edizione. In linea con gli anni passati, si prevede un’affluenza di oltre 18.000 visitatori. L’iniziativa si rivolge a scuole, cittadini, istituzioni, media e a tutti coloro che sono interessati a capire, assistendo in diretta alle varie fasi del processo industriale, che cosa succede a carta e cartone dopo il cassonetto. Nelle Marche sono 6 gli impianti che sarà possibile visitare nel corso dei tre giorni di Riciclo Aperto.

“La filiera del riciclo di carta e cartone nelle Marche è un’industria che funziona con i suoi 179 impianti attivi in tutta la regione, che danno nuova vita a oltre 148mila tonnellate di macero l’anno, e con una produzione annua di carta e cartone per imballaggi di quasi 300mila tonnellate”, commenta Amelio Cecchini, Presidente di Comieco. “Il merito del buon funzionamento del riciclo di carta e cartone nelle Marche è anche dei cittadini che ogni giorno si impegnano nella raccolta differenziata dando inizio al ciclo del riciclo: nel 2017 sono state raccolte nella regione oltre 100mila tonnellate di carta e cartone, pari a 63 chilogrammi per abitante, un dato di gran lunga superiore a quello pro capite nazionale di 54,2 chili”.

Per scoprire l’impianto aderente a Riciclo Aperto disponibile più vicino e prenotare una visita, è possibile contattare la segreteria organizzativa al numero 06.809144.217/218/219.

GLI IMPIANTI CHE ADERISCONO A RICICLOAPERTO 2019 NELLE MARCHE

Provincia di Ancona

BOX MARCHE – Corinaldo (cartotecnica)
MUSEO DELLA CARTA E DELLA FILIGRANA DI FABRIANO – Fabriano (museo)
DS SMITH RECYCLING DIVISION – Ancona (piattaforma di selezione)
ASTEA SPA – Osimo (piattaforma di selezione)
CAVALLARI SRL – Casine d’Ostra (piattaforma di selezione)

Provincia di Ascoli Piceno

ITALSERVIZI SRL – San Benedetto del Tronto (piattaforma di selezione)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2019 alle 17:49 sul giornale del 26 marzo 2019 - 231 letture

In questo articolo si parla di attualità, raccolta differenziata, casine di ostra, osimo, corinaldo, ancona, san benedetto del tronto, fabriano, carta, riciclo, comieco, carta e cartone, riciclo carta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5Ke





logoEV