Basket: Fabriano cade a San Severo 73-52

3' di lettura 01/04/2019 - Non bastano venti minuti di Ristopro per espugnare San Severo. I cartai, dopo due ottimi primi periodi, si sciolgono sul cambio di marcia dei gialloneri. Sconfitta contro la prima della classe che non pregiudica il bel percorso degli uomini di coach Fantozzi. Finisce 73-52.

La partenza è da manuale: la Janus è bella e gioca la sontuosa pallacanestro già vista contro Pescara. Jimmy Gatti (nello slot di “3”) attacca Scarponi sulla tacca bassa e trova per due volte Emiliano Paparella tutto solo sul perimetro, l’argentino ringrazia e fa 6 a referto. Fabriano in 4’ è avanti 2-10. Difensivamente è ovunque, spezza i giochi della capolista e vola dall’altra parte del campo. Emi Paparella continua a fatturare e insieme a Gatti fa volare i biancoblù: è da stropicciarsi gli occhi, 2-15. Nicolas Stanic (difensivamente disattento) sale in cattedra e rosicchia qualche punto, ma Devid Cimarelli dalla panca trova due tagli (un bisturi praticamente) che gli consentono di appoggiare al vetro. 7-19, meravigliosa Fabriano.

Rezzano suona la carica, scuote i padroni di casa e alza drasticamente l’intensità. Ora Fabriano soffre il ritorno dei gialloneri, in appena tre minuti un parziale di 12-2 rimette San Severo lì, a contatto 19-21. Servono 5 punti in fila di Gatti per strappare e tenere fino all’intervallo il margine. Coach Fantozzi inizia ad avere però difficoltà a far ruotare i suoi uomini: senza Monacelli, con Filiberto Dri al minimo delle sue possibilità e con molti adattamenti, i cartai iniziano a faticare. Thè caldo sul 30-33.

Il secondo tempo vedrà una sola squadra in campo. San Severo getta nella mischia Ruggiero.. è determinante. Due triple in fila per registrare il primo vantaggio della partita e due palloni con il contagiri per le bocche da fuoco di casa. La Janus cerca di rimanere a contatto con una tripla di Ivan Morgillo, ma la bordata di San Severo è di quelle importanti. Scarponi si accende e per Fabriano è notte, sulla schiacciata in campo aperto di Antonelli è +10 San Severo. Corta, la Janus non rientrerà più in partita. Dopo 31 minuti la capolista tocca il +16, dopo 35 è a +20. E’ già tempo di garbage time e di rivolgere lo sguardo alla fondamentale sfida di domenica 7 aprile contro Bisceglie. Lì, la Ristopro, si giocherà molto del suo piazzamento finale in regular season.

Allianz Pazienza Cestistica San Severo - Ristopro Fabriano 73-52 (7-19, 23-14, 26-11, 17-8)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Nicolas manuel Stanic 13 (3/5, 0/2), Massimo Rezzano 11 (2/3, 1/10), Antonio Ruggiero 11 (1/2, 3/3), Lorenzo De zardo 9 (2/3, 1/1), Guglielmo Sodero8 (2/3, 1/2), Fabrizio Piccone 7 (2/3, 1/2), Emidio Di donato 5 (1/3, 1/2), Ivan Scarponi 5 (1/2, 1/5), Riccardo Antonelli 2 (1/3, 0/0), Andrea Petracca 2 (1/1, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 23 - Rimbalzi: 30 9 + 21 (Massimo Rezzano, Emidio Di donato 8) - Assist: 17 (Nicolas manuel Stanic, Guglielmo Sodero, Emidio Di donato 3)

Ristopro Fabriano: Emiliano Paparella 16 (2/6, 4/8), Nicolò Gatti 12 (1/3, 3/7), Ivan Morgillo 9 (3/7, 1/4), Devid Cimarelli 6 (3/4, 0/0), Sylvere Bryan 2 (1/2, 0/0), Stefano Marisi 2 (1/1, 0/0), Massimiliano Bordi 2 (1/2, 0/1), Niccolo Mencherini 2 (1/1, 0/1), Dario Masciarelli 1 (0/0, 0/2), Filiberto Dri 0 (0/1, 0/1)

Tiri liberi: 2 / 6 - Rimbalzi: 30 7 + 23 (Ivan Morgillo, Sylvere Bryan 6) - Assist: 15 (Emiliano Paparella 5)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-04-2019 alle 10:01 sul giornale del 02 aprile 2019 - 238 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, fabriano, janus basket

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5YI





logoEV