Cresce nelle Marche la presenza della FIAB

11/04/2019 - Ora le associazioni marchigiane aderenti alla Federazione italiana amici della bicicletta sono cinque: Chiaravalle, Ascoli Piceno, Fano, Macerata e Vallesina, quest’ultima appena costituitasi in rappresentanza di vari gruppi già attivi da Falconara fino a Sassoferrato, in un territorio che può anche fruire in buona parte della intermodalità treno + bici grazie al collegamento ferroviario verso Roma.

La FIAB è una organizzazione ambientalista che ha come finalità principale la diffusione della bicicletta quale mezzo di trasporto ecologico sia in ambito urbano che extraurbano, quindi in particolare per il cicloturismo che, là dove è stato incentivato, ha portato enormi benefici economici; e le Marche hanno molto da offrire in questa direzione grazie alla ciclovia adriatica Friuli – Puglia in corso di realizzazione da cui, seguendo le vallate fluviali, partiranno altre piste ciclabili verso un entroterra ben conservato che può attrarre tantissimi turisti stranieri in cerca di storia, arte e cultura.

Per questo è importante il ruolo di stimolo della FIAB nei confronti delle amministrazioni locali che, facendo riferimento a leggi nazionali e regionali, possono rendere i rispettivi territori più vivibili anche con provvedimenti di propria competenza come ztl, limiti di velocità, isole pedonali, spazi verdi, ecc.

A loro sostegno sono pronte a collaborare le associazioni locali della FIAB, come già avviene con ottimi risultati in quasi tutte le regioni italiane, per fare un salto di qualità in un settore molto delicato come la viabilità, specialmente in ambito urbano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-04-2019 alle 16:47 sul giornale del 12 aprile 2019 - 318 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, falconara, chiaravalle, bicicletta, macerata, sassoferrato, marche, Vallesina, ascoli, cicloturismo, FIAB Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6pQ