Sindaco Santarelli ai ragazzi: "Continuate ad essere sentinelle e protagonisti nella tutela ambiente e decoro urbano"

2' di lettura 22/05/2019 - Si è svolta martedì mattina presso l’Aula Magna dell’Istituto Morea di Fabriano, la premiazione degli studenti delle scuole fabrianesi che hanno partecipato al progetto “Campagna di sensibilizzazione ambientale”,  promosso dal Comune di Fabriano e sposato da Legambiente, WWF e Parco Naturale Regionale della Gola della Rossa e Frasassi.

“Incontrando alcuni giovani studenti poco dopo la mia nomina a Sindaco, ho capito che eravate proprio voi ad avere a cuore il tema del decoro urbano”, ha commentato il Sindaco Gabriele Santarelli rivolgendosi ai ragazzi.

“Questo progetto è nato da lì, da quei momenti, perché penso che non siete solo le nostre “sentinelle dell’ambiente”, ma siete proprio voi i protagonisti di quei piccoli e grandi cambiamenti nella quotidianità di cittadini. Potete dare l’esempio, lo potete fare anche con gli adulti, che proprio quando si sentono rimproverati dai più piccoli di età vengono colpiti nel vivo. Così inneschiamo il cambiamento, l’attenzione . Potete essere determinanti già da ora, e sono felice di annunciare che le targhe che riporteranno le frasi che avete creato voi - per ora ne abbiamo scelto un centinaio, ma non è escluso che ne creeremo di più - saranno in città già per il Meeting Unesco. E c’è già l’idea di fare una raccolta completa di tutte le frasi da pubblicare e divulgare”.

I ragazzi sono stati premiati con delle pergamene su carta a mano: consegnate a mano alle classi presenti, quasi tutte le secondarie di primo grado delle scuole che hanno aderito. La settimana prossima i rappresentanti del Comune, WWF, Legambiente e Parco Naturale Regionale della Gola e di Frasassi, si recheranno direttamente presso le classi delle scuole primarie per parlare con loro e consegnare il premio.

“I ragazzi hanno dimostrato attenzione e sensibilità, rivolgendoci molte domande anche durante l’evento odierno”, ha commentato Massimiliano Scotti, direttore del Parco.

“Questo concorso dimostra che la nostra casa è anche l’ambiente che ci circonda, e che i ragazzi ne hanno certezza e vogliono tutelare l’ambiente che abitano”, ha commentato Jacopo Angelini, presidente del WWF.

Presente anche il Presidente nazionale di Legambiente Italia, Stefano Ciafani, e la presidente regionale Francesca Pulcini. Proprio il dottor Ciafani, ha raccontato ai ragazzi l’importanza della differenziazione dei rifiuti, quanto sia importante “cestinare” bene e non buttare nei water nulla.

“Tutto quello che buttiamo, ha un peso importante nella ciclicità e nella sostenibilità. Il mare, la spiaggia, se sono puliti o sporchi dipende tanto da noi, dalle nostre abitudini. Abbiamo la possibilità di cambiare il mondo e migliorare il nostro ambiente con piccoli accorgimenti”.

Un plauso va agli insegnanti, ai dirigenti scolastici, per aver sostenuto e per guidare i ragazzi in questo progetto ma anche in tante altre attività, per farli diventare protagonisti, supereroi, nelle azioni di tutela ambientale e di educazione civica quotidiani.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-05-2019 alle 15:01 sul giornale del 23 maggio 2019 - 241 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, giovani, fabriano, wwf, Comune di Fabriano, scuole, tutela ambiente, decoro urbano, decoro, Santarelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7L9