Nel 2019 aumenta il reddito disponibile dei fabrianesi. CNA punta ad ottenere completa detrazione IMU

2' di lettura 27/09/2019 - Secondo l’annuale analisi del Centro Studi della CNA Nazionale a Fabriano il Total Tax Rate, ovvero l’insieme delle tasse a carico delle imprese, si registra in costante calo dal 2012 ad oggi, ovvero dal 62,4% al 57,4% ma con un ulteriore miglioramento possibile adottando la miniIRES (56,5%) e IMU deducibile al 100% (56,1%). Di converso, su un’azienda tipo con reddito d’impresa di 50000,00 euro, il reddito disponibile aumenta dai 18.800 euro del 2012 ad oggi, fino a sfiorare i 22.000 euro nel 2019 se fossero adottate le misure suddette.

L’incidenza delle imposte comunali si assesta e conferma al 9.1% sul totale da oltre 5 anni, mentre quelle regionali sono in debole, ma costante calo, a tal punto rispetto al 16,1% del 2011, oggi segna appena il 6,9% (6,8% con IMU 100%). L’incidenza dell’Erario e IVS (contributi INPS ed altro in busta paga) cala nel 2019 dal 42,3% al 41,5%, tuttavia la completa deducibilità dell’IMU sugli immobili strumentali potrebbe generare un ulteriore contrazione al 40,2%.

Considerando l’insieme delle tasse alle quali sono sottoposte le aziende locali, si può vedere come il “tax free day”, ovvero il giorno nel quale le aziende fabrianesi si liberano dalle tasse e hanno completato il pagamento delle stesse in tutte le loro forme e fonti nazionali e locali, sia stato lo scorso 27 luglio, stesso giorno di Jesi e molto prima della maglia nera provinciale, che risulta essere per l’ennesima volta Falconara. Da quel giorno in poi gli imprenditori locali hanno iniziato a guadagnare per loro stessi, potendo incamerare le risorse prodotte dal loro lavoro per il sostentamento necessario ed eventuali investimenti in azienda.

Entrando maggiormente nelle pieghe della statistica possiamo vedere come la riduzione del valore assoluto delle imposte che vanno ad erodere il reddito annuale dell’impresa “tipo” ipotizzata dallo studio coinvolge tasse nazionali, addizionali regionali ed addizionali comunali.

Dal 2012 l’incidenza delle tasse regionali sono calate notevolmente per rimanere costanti sul 6,9% negli ultimi quattro anni, così come l’incidenza delle tasse comunali, l’incidenza della tassazione nazionale e previdenziale è tornata quest’anno a valori del 2015.

Va considerato che Fabriano è un territorio in cui vi è una massiccia presenza di costruzioni produttive che stanno vivendo un periodo difficile a causa della crisi che dal 2008 continua a mordere particolarmente questo territorio, ecco perché l’applicazione delle riforme promesse dal governo poterebbe un ulteriore miglioramento del reddito disponibile dei fabrianesi.

Il 26 Ottobre, al Pala Prometeo di Ancona, si svolgerà l’Assemblea Nazionale CNA e la CNA provinciale sta già effettuando la raccolta delle istanze dei propri associati che verranno consegnate ai rappresentanti del Governo presenti. Una grande occasione per il tessuto produttivo, anche di Fabriano, per far sentire la propria voce.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-09-2019 alle 15:25 sul giornale del 28 settembre 2019 - 246 letture

In questo articolo si parla di attualità, cna, fabriano, reddito, imu, cna jesi fabriano, detrazione imu

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ba4o





logoEV