Caso Elica Spa: come la ricambistica accresce fatturato e brand reputation grazie all'e-commerce

2' di lettura 05/11/2019 - Sono molte le difficoltà che i consumatori riscontrano nel reperire sul mercato singole componenti di ricambio: confrontandosi con il produttore, orientato al B2B e quindi non attrezzato per evadere le piccole richieste, spesso non si ottiene quanto desiderato. L’utente si trova dunque costretto ad affidarsi ai canali web per acquistare gli accessori che gli servono, con il rischio di incorrere anche in prodotti contraffatti, per il 15% dei casi (Dati CENSIS).

Ad entrare in questo meccanismo, secondo i dati emersi dall’ultimo Global Shopping Survey di MarkMonitor, sono il 45% dei consumatori, che si dichiarano preoccupati di acquistare involontariamente un prodotto falso. Ad un terzo di questi è successo infatti di imbattersi in truffatori online, rimanendo delusi dall’esperienza di acquisto e propensi a definire poco affidabile il brand dei prodotti ricercati, sulle cui spalle ricade la responsabilità di appagare l’intera filiera.

Parte da questi presupposti la risposta dei canali di vendita digitali, studiati per avvicinare l’utente finale all’azienda produttrice ed integrare la rete vendita tradizionale. Un servizio supplementare che, se ben gestito, porta valore aggiunto all’immagine aziendale e influisce positivamente sulla customer satisfaction.

“È importante che la cultura aziendale evolva con nuove strategie per rapportarsi al cliente e coinvolgere maggiormente la supply chain (rete agenti, distributori, rivenditori specializzati, ecc.), che spesso non ha i mezzi adeguati per soddisfare le richieste dei consumatori finali, in caso di piccoli ordini – sostiene Matteo Comin, Chief Sales Officer di Calicantus srl – oggi non si può prescindere dal web e da ciò che comporta: l’ecommerce è uno strumento di lavoro utile per potenziare la customer satisfaction ed accrescere il fatturato aziendale”.

L’applicazione di questo nuovo asset strategico è trasversale, soprattutto in ambiti trascurati come la ricambistica: oltre all’automotive, la cui vendita di ricambi online oggi è maggiormente diffusa, cominciano ad aprirsi anche i settori dell’arredamento, dell’elettronica e della meccanica.

È il caso di Elica spa, leader mondiale nella produzione di cappe e piani cottura aspiranti da cucina, che grazie all’e-commerce ha visto lievitare il fatturato online del 350% in meno di due anni. L’azienda ha adottato un modello innovativo di autofinanziamento e creazione di valore, puntando sul canale e-commerce dedicato ai consumabili e alla ricambistica, gestita in modalità full outsourcing da Calicantus.

“Abbiamo affidato la gestione del nostro ecommerce a Calicantus, optando per un servizio full-outsourcing che ci liberasse da incombenze che non fanno parte del nostro core business – ribadisce Paolo Corradini, Ecommerce and Consumer Care Director di Elica - le vendite dello shop crescono costantemente ogni mese: una bella soddisfazione. Ma ancor più importanti per noi sono i risultati di customer satisfaction raggiunti”.

Da Calicantus








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2019 alle 15:03 sul giornale del 06 novembre 2019 - 577 letture

In questo articolo si parla di economia, fabriano, elica, elica spa, calicantus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcqH





logoEV