Sassoferrato: "S...terza età", venerdì appuntamento al Centro Anziani con l'Associazione Alzheimer Marche

3' di lettura 12/11/2019 - L’Associazione Alzheimer Marche Onlus grazie alla collaborazione con il Comune di Sassoferrato e con L’Asur Marche - Area Vasta n 2 ha dato vita all’iniziativa: “S…TERZA ETÀ”. Il nome del Progetto deriva dal verbo “sterzare”: manovrare lo sterzo per cambiare direzione. Proseguono quindi gli appuntamenti, il prossimo incontro è fissato per venerdì 15, alle ore 21:00, presso il Circolo Anziani di Sassoferrato.

Il Dottor Davide Schembri (Medico Nutrizionista Commissione Ordine dei Medici PU, Accademico Accademia Italiana della Cucina) affronterà il tema: “Nutrizione e Falsi miti”, interessante argomento rivolto a tutti i cittadini e non solo agli anziani proprio per avere indicazioni volte a seguire un regime alimentare corretto.

Gli incontri si caratterizzano come momenti molto utili a livello informativo e con lo scopo di attivare misure di prevenzione, vedi il precedente appuntamento, tenuto dalla Dott.ssa Selena Saracino, sul tema: "La Prevenzione non ha età: malattie dell'adulto e vaccinazioni", durante il quale è stato trattato il tema della vaccinazioni e della loro importanza non solo per le fasce pediatriche, ma anche per la popolazione adulta e anziana.

“Sono molte le malattie infettive che si possono prevenire grazie alla vaccinazione e che soprattutto in questo periodo, con l'inverno alle porte, rappresentano una minaccia sia per chi è in salute, sia per chi è affetto da patologie croniche che indeboliscono le normali difese dell'organismo, ha precisato la Dott.ssa Selena Saracino, tipico esempio l' Influenza, una patologia che ogni anno colpisce migliaia di persone nella nostra regione (245.000 nello scorso inverno) e che spesso porta all'ospedalizzazione degli anziani”.

Tra le informazioni utili è stato sottolineato che il vaccino antinfluenzale va ripetuto ogni anno prima della stagione invernale, è gratuito per tutte le categorie a rischio, tra cui gli ultrasessantacinquenni, le persone con problemi cardiaci o respiratori cronici, il diabete, ma anche i lavoratori a contatto con il pubblico.

“Le polmoniti da Pneumococco possono anch'esse essere prevenute con un vaccino, è stato spiegato, e da qualche anno in Italia è disponibile anche il vaccino contro l' Herpes Zoster, il cosiddetto fuoco di Sant'Antonio, una malattia provocata dalla riattivazione in età adulta del virus della varicella, che oltre all'eruzione cutanea può lasciare pesanti nevralgie: tutti i sessantacinquenni possono ricevere gratuitamente il vaccino, così come chi è affetto da alcune patologie croniche, quali diabete mellito, patologia cardiovascolare, BPCO, e i soggetti destinati a terapia immunosoppressiva”

Al termine dell'incontro si è voluto ricordare che l'immunità conferita dal vaccino contro il Tetano tende a diminuire con gli anni, pertanto anche questa vaccinazione andrebbe ripetuta ogni 10 anni per tutta la vita, associata alla protezione per difterite e pertosse, anche per le donne incinte e in età fertile. Infine, è stato rimarcato dagli esperti che in Italia abbiamo fortunatamente a disposizione molti vaccini, che vengono offerti gratuitamente alla popolazione a rischio: la prevenzione è un grande alleato, uno strumento semplice ma potente, e le vaccinazioni rappresentano un'arma molto efficace per conquistare la longevità e vivere bene.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2019 alle 15:30 sul giornale del 13 novembre 2019 - 187 letture

In questo articolo si parla di attualità, sassoferrato, Comune di Sassoferrato, centro anziani, Associazione Alzheimer Marche, S...terza età

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcHl





logoEV