Christian Meyer conquista i ragazzi della scuola “Marco Polo”

2' di lettura 29/11/2019 - Christian Meyer conquista i ragazzi della scuola “Marco Polo” di Fabriano. Il batterista di Elio e le Storie Tese ha portato in scena nel pomeriggio di ieri (giovedì 28 novembre 2019) una riscoperta delle radici della musica, da quelle ancestrali africane fino ad arrivare alle più differenti forme che animano le varie anime musicali mondiali.

Incontro organizzato dall’Associazione Fabriano Pro Musica in collaborazione con il Comune di Fabriano e con il sostegno di Amat, che già durante la fase estiva della sesta edizione di FabriJazz (agosto 2019, giardini del poio) ha avuto modo di ospitare il batterista e la sua funambolica “lezione musicale” sostenuto da Silvia Bolbo per la parte tecnologica. Slide, musica dal vivo e gare d’intonazione inserite nel “Progetto Scuole” che Meyer porta in giro per l’Italia con l’obbiettivo di stimolare l'intelligenza musicale dei bambini tra gioco e lezione vera e propria.

Tanti studenti della “Marco Polo” a riempire l’auditorium scolastico, per scoprire i passaggi fondamentali della musica, i tanti utilizzi e le mutazioni fino a quella contemporanea. Armonia, tempo, piccole “pillole” di teoria tarate per coinvolgere nelle due ore di incontro i tanti presenti. Ma il viaggio nel mondo della musica non terminerà a Fabriano, perché oggi una seconda tappa, con Meyer e la sua batteria ospitati all’interno dell’istituto comprensivo “Betti” di Camerino. Una scelta spiegata così dall’Assessore alla Cultura di Fabriano Ilaria Venanzoni: “Ho conosciuto il Progetto scuole di Christian Meyer grazie a Fabrijazz 2019 – racconta l’assessore alla cultura fabrianese - dove Christian si è esibito davanti ai bambini, accompagnati dalle loro famiglie.

Visto l’entusiasmo dei partecipanti, ho approfittato della sensibilità di Christian e della sua Manager Silvia Bolbo, per riproporre la stessa attività a Fabriano, ma coinvolgendo anche un’altra città del cratere. La scelta è ricaduta su Camerino”. Ma la giornata di Camerino (in programma due lezioni, per studenti dalla prima alla terza elementare, e poi per quelli dalla quarta alla quinta) non sarà “solo” il progetto scuola di Christian Meyer, perché proprio questa mattina partirà il “Progetto Scuole Per Camerino” attraverso il “Il Tam Tam della Scuola”. Un progetto pensato per sensibilizzare i bambini ed i ragazzi di tutta Italia, metterli in contatto con quelli che nel 2016 sono stati colpiti dal terremoto.

Lo scopo sarà quello di dar loro una voce facendoli cantare quello che in gergo musicale viene chiamato “Riff” (ovvero una frase tipicamente jazz, ipnotica, che si presenta con una certa frequenza all’interno di ogni brano), con gli alunni sollecitati nel rispondere a tempo a Christian Meyer. Da Camerino vero l’Italia, perché la musica unisce, e proprio attraverso questo “tam tam” cercherà di trovare delle risposte per i ragazzi marchigiani.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2019 alle 09:50 sul giornale del 30 novembre 2019 - 173 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdqm





logoEV