Inaugurato il nuovo pulmino per trasporto disabili della Croce Azzurra

2' di lettura 01/12/2019 - Inaugurato il nuovo pulmino per trasporto disabili acquistato grazie all'impegno dei volontari della Croce Azzurra.

Vettura Ford diesel di nove posti con sollevatore e ancoraggi per il trasporto disabili, anziani e più in generale a tutti i cittadini in difficoltà che prosegue il progetto di rinnovamento del parco mezzi oggi costituito da sette ambulanze, due vetture per trasporto disabili, fuoristrada, panda 4x4, vettura destinata ad auto medica e infermieria mobile trasporta dal fuoristrada. La cerimonia si è tenuta sabato 30 novembre alle ore 16 dopo la celebrazione della Messa in memoria dei volontari defunti: Angela Alati, Loretta Allegrini, Francesco Angelini, Franco Bertini, Gianfranco Bidolli, Osvaldo Bisci, Novello Brencio, David Ciarlantini, Maurizio Conigli, Donatella Conti, Gianfranco Cuccaroni, Carlo Fattorini, Claudio Giordani, Tarcisio Latini, Laura Maccari, Luigi Marini, Salvatore Mirabella, Walter Moretti, Domenico Passari, Sante Piermartini, Engles Scortichini.

Al termine delle celebrazione liturgica da parte del parroco di San Nicolò, don Luigi Forotti che ha benedetto il mezzo, il presidente della benemerita Associazione Aldo Costantini e l’assessore Bolzonetti hanno effettuato il del taglio del nastro.

“L’iniziativa che presentiamo – ha dichiarato Aldo Costantini – riguarda un mezzo per il trasporto appositamente normato per essere utilizzato da tutti i cittadini in difficoltà motoria come disabili, anziani, giovani e persone malate, oppure per essere accompagnati a fare visite mediche, esami diagnostici, terapie, dialisi o per recarsi nei vari Centri Diurni”.

Il veicolo, che in funzione dell’aumento delle urgenze verso i nosocomi di Torrette, Salesi, Jesi e Branca, dà una risposta alla necessità di avere libere sempre più ambulanze possibili, è un Ford con caratteristiche tecniche che lo renderanno idoneo a trasportare nove passeggeri oltre l’autista, dotato di sollevatore idraulico omologato per il trasporto di sedie a rotelle e va a sostituire vettori obsoleti con molte migliaia di km percorsi, quindi un altro importante traguardo raggiunto dalla dedizione, diligenza e solerzia di questi nostri concittadini che da poco hanno portato a termine un altro corso di primo soccorso e assicurano servizi efficienti quanto proficui per Fabriano e il territorio.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2019 alle 00:31 sul giornale del 02 dicembre 2019 - 322 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdu3





logoEV