Sassoferrato: “La vicenda di Cabernardi”, presentati gli atti del convegno Cgil Cisl Uil

3' di lettura 03/12/2019 - Presentato nei giorni scorsi, presso la sala consigliare del Comune di Sassoferrato, il libro “ La vicenda di Cabernardi”, una storia di lavoro, minatori e di un futuro possibile, frutto del convegno tenutosi lo scorso maggio nell’auditorium del Parco dello Zolfo di Cabernardi. “Dal lavoro del passato della miniera più grande d'Europa alle opportunità di sviluppo del Parco Archeominerario" il tema del convegno promosso dalle istituzioni e associazioni locali Cgil Cisl Uil. Marche, in occasione dei festeggiamenti dei cento anni della Camera del Lavoro di Fabriano.

“L’idea di pubblicare gli atti del convegno tenutosi il 28 maggio 2019 a Cabernardi, spiega Nicia Pagnani, studiosa di Storia del Lavoro, è nata da quella che noi percepiamo come una necessità di fermare nel tempo una vicenda, quella che vede protagonista Cabernardi, appunto, e il suo polo minerario solfifero, che ha significato prima una grande ricchezza e poi una grande crisi, con il cambiamento anche morfologico del luogo in cui si è svolta.

Parlando di cambiamento morfologico non intendiamo solamente quello fisico che l’estrazione dello zolfo comporta naturalmente (l’odore pungente, la vegetazione quasi completamente brulla), ma anche quello tipicamente caratteristico dei luoghi in espansione, cioè una crescita edilizia senza precedenti e finalizzata esplicitamente all’attività produttiva locale e alle attività collaterali ad essa connesse.

Dalla consapevolezza della sua attualità, continua la Pagnani, oltre che dall’importanza che Cabernardi ha ricoperto nella storia economica e sindacale, locale e nazionale, CGIL-CISL-UIL hanno sviluppato l’idea di organizzare, unitariamente, una iniziativa che fosse all’insegna del ricordo degli eventi passati ma che volgesse uno sguardo verso il futuro”. Nella stessa direzione, dallo sguardo alla storia all’approfondimento e alla prospettiva di sviluppo e crescita a livello turistico, si sono succeduti gli interventi successivi dei responsabili sindacali territoriali del fabrianese di Cgil Berionni, Cisl Cocco e Uil Sabbatini.

Carlo Sabbatini inoltre ha sottolineato che tante sono state le riflessioni proposte, dalle associazioni sindacali, anche in precedenti convegni finalizzati a stimolare il ragionamento sulla possibilità di creare un nuovo modello economico del territorio di Fabriano. Tra i presenti, il Prof. Dennis Luigi Censi, Dirigente scolastico del Liceo Scientifico Vito Volterra a testimoniare l’importante coinvolgimento, con la partecipazione al convegno dei ragazzi del Liceo Scientifico Vito Volterra, sezione di Sassoferrato e la proficua collaborazione instaurata con la scuola, allo scopo di far conoscere alle nuove generazioni il nostro passato, nel suo. Tutti d’accordo, primi cittadini di Sassoferrato Greci, Genga Filipponi ed Arcevia Perticaroli (assente quello di Pergola per motivi istituzionali), sulla necessità di creare lavoro, crescita, anche e soprattutto attraverso la riconversione con una prospettiva di sviluppo attraverso attività “alternative” e con la necessità di un “sistema” di dialogo e sinergia tra istituzioni. Il sindaco sentinate, Greci, lancia un monito, scaturito proprio dalle stesse vicende trattate e dagli interventi: “Questo territorio tra crisi economiche e spopolamento non si può più permettere di aspettare e perdere tempo prezioso” continua facendo l’esempio della Pedemontana delle Marche definendola: “attesa intollerabile”.

La presidente dell’associazione culturale “La Miniera” onlus Patrizia Greci spiega come l’Associazione che rappresenta lavora nel territorio per dare sviluppo e sostegno alla realtà turistica che si è creata: «tra le attività che portiamo avanti, come la gestione delle aperture del Museo e Parco Archeominerario, c’è la ricerca e a proposito di questo intendiamo a breve nominare un comitato scientifico ed istituire un centro studi come luogo per consultare documenti e luogo fisico per raccontare la nostra storia, quella di un territorio con lo sguardo volto al futuro».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-12-2019 alle 10:54 sul giornale del 04 dicembre 2019 - 252 letture

In questo articolo si parla di attualità, sassoferrato, Comune di Sassoferrato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdzU





logoEV