Mostra antologica evento del maestro Roberto Moschini per festeggiare i 65 anni di vissuto artistico

3' di lettura 09/12/2019 - Mostra antologica evento del maestro Roberto Moschini per festeggiare i 65 anni di vissuto artistico. Esempio concreto di Galleria d'Arte diffusa e come un evento artistico si sposa con l’architettura e l’enogastronomia della città, all’insieme vanno aggiunti gli intervalli musicali eseguiti da affermato musicista Marco Agostinelli. Location, la fascinosa e suggestiva Osteria della trattoria Marchegiana, inserita nell’elenco dei Locali Storici delle Marche.

Tutto questo l’8 dicembre alle ore 17 quando l’Osteria della trattoria Marchegiana, presenziatissima di cultori d’arte e dell’artesti, di amici ma anche di tanti curuiosi, ha ospitato una antologica del maestro Roberto Moschini, che per l’occasione ha festeggiato, i sui sessantacinque anni di vissuto artistico. Avvenimento che gli ha permesso di presentare una preziosa quanto unica raccolta “di emozioni” delle sue recenti e non, creazioni su carta.

Acquerelli, incisioni, papiri, grafiche in mostra e non solo “di un anniversario – sono sue parole – che va colto come invito agli amici e ai miei tanti estimatori, non soltanto del Bel Paese, che mi seguono da decenni nelle diverse tematiche”. Certo è che anche in questo caso ha bissato i successi di partecipazione degli altri recenti appuntamenti organizzati da questo nostro concittadino dal lungo, qualificato e prestigioso percorso artistico e senza andare tanto indietro nel tempo basti citare “Papiro - Pergamena - Carta” la personale del maestro che si è tenuta nella Sala Espositiva del Museo della Carta e Filigrana, dove sono state ammirate le oltre 40 opere create utilizzando tutte le tecniche grafiche in mano ad un artista.

Laura Pavoni, animatrice di questo appuntamento ha declamato componimenti poetici di Moschini, accompagnata al flauto in modo esemplare dal Maestro Marco Agostinelli che ha poi regalato ai presenti due meravigliosi brani classici. L’animatrice della serata ha ben tratteggiato la figura di Moschini partendo dalla presentazione "di capricci inediti pittorici" e ripercorrendo l’intero vissuto artistico coinvolgendo la nutrita schiera di partecipanti che si è stretta intorno all'artista in una vero e sentito abbraccio a questo nostro pittore, scultore, incisore, poeta, stimato in Italia e fuori dai confini del Bel Paese “Obiettivo – ha commentato Moschini – è rendere la cultura un bene comune fruibile da tutti e l’otto dicembre è una ennesima opportunità che mi piace offrire a Fabriano e dintorni”. Ultima, in ordine di tempo, c’è stata pure l’altra Rassegna, intitolata “Il profumo dei suoni attraverso il colore: Egitto. Un’umanità sospesa tra storia e poesia” in mostra in Corso della Repubblica, visitatissima e partecipatissima poiché ha rappresentato una profonda riflessione estetica tra pittura di paesaggio ed evocazioni di matrice simbolista.

Al riguardo, se mai ce ne fosse bisogno, va detto che Roberto Moschini, è un pittore, sculture, incisore e come appena detto “ricercatore” dell’uomo e sull’uomo che ha alla spalle non soltanto vissuto artistico, tanto che dal 1956 ad oggi espone in personali e collettive nazionali ed internazionali di assoluto prestigio ed è autore di numerosissimi saggi (tra gli altri “La presenza inquietante” è stato presentato da Federico Fellini) ma vanta tantissimi anni d’insegnamento negli Istituti di Urbino (dove ha compiuto gli studi), Bologna, Spoleto e per rimanere in casa nostra al Centro Design Poliarte di Ancona. Piace concludere, con l’espressione dei titolari della Trattoria Marchegiana

“Siamo molto orgogliosi che il nostro locale, sia stato scelto come set di questo evento dove l'artista Moschini ha raccontato sé stesso e le sue opere. Roberto è un uomo che da tempo mantiene alto il nome della città di Fabriano nell'ambito artistico e per questo siamo stati, fin da subito, lieti di ospitarlo. Le sale ricavate da ambienti medievali del 1200 la cornice perfetta di un evento ad alto livello culturale, luogo che ha premesso al maestro Roberto Moschini, di reiterare una tesi che da tempo propugna “Questa Mostra è l’esempio concreto di come si può creare una Galleria d’Arte Diffusa, struttura che a Fabriano non c’è”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-12-2019 alle 20:07 sul giornale del 10 dicembre 2019 - 184 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdRm