Galli (Giovani Democratici): "Cosa c'entra il 'Remake' con le politiche giovanili?"

1' di lettura 18/12/2019 - Purtroppo, come giustamente sollevato dal consigliere Balducci, abbiamo assistito ad un trasferimento di euro 15.000,00 dalla voce "servizi per politiche giovanili" alla voce "servizi di social media marketing e social media advertising" per "organizzazione eventi".

Non soddisfa l'intervento dell'assessore Pagnoncelli che giustifica la variazione in quanto quei soldi sarebbero stati destinati ad un affidamento di servizi per il Coworking mentre ora si parla di avviso con supporto di contributo. Nessun atto ha mai indirizzato quei denari direttamente al Coworking altrimenti ci sarebbe stata una apposita voce di bilancio. Negli atti e come confermatoci pubblicamente dalla stessa Assessore Pagnoncelli, vengono distratti 15.000€ dalle politiche giovanili per l'evento "Remake".

Mi chiedo quale possa essere l'attinenza, o la logica, nello spostare risorse fra le politiche giovanili e un evento che consiste in una mostra-mercato dell'artigianato come il Remake.
In qualità di rappresentante di un'associazione politica giovanile ritengo che sia più decoroso e opportuno che quando dei soldi vengono stanziati per le politiche giovanili, questi vengano poi effettivamente utilizzati in tal senso perché distrarli altrove non è serio proprio verso quei giovani che tanto l'amministrazione, a parole, dice di voler aiutare.
Le politiche giovanili sono una cosa molto seria e, come ogni cosa seria, richiede serietà.

dal Segretario dei Giovani Democratici di Fabriano, Alessandro Galli






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-12-2019 alle 10:41 sul giornale del 19 dicembre 2019 - 204 letture

In questo articolo si parla di politica, giovani democratici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beei





logoEV