Quadrilatero: 'Indecente 76' mette in campo la protesta, traffico in tilt

2' di lettura 20/12/2019 - Oltre 80 veicoli, con i relativi equipaggi, hanno partecipato alla “Carovana rallentata” organizzata dal Comitato di cittadini “Indecente 76” nella mattinata di venerdì 20 dicembre, per dare vita alla prima di una serie di iniziative eclatanti di protesta sul mancato completamento dei lavori della Strada Statale 76 nel tratto da Fabriano a Serra S.Quirico.

Paolo Paladini , Presidente del Comitato “Indecente 76” ci informa "Lavori interminabili che, sommati al continuo e inarrestabile smantellamento dei servizi offerti dall’ospedale “Profili”, stanno isolando in maniera drammatica il territorio, dal punto di vista socio-economico e sanitario. Gia alle 7 del mattino, erano numerose le auto che si sono ritrovate all’appuntamento fissato presso il Palasport di Fabriano.

A quel punto, il corteo si è’ diviso: un primo gruppo ha raggiunto Serra S. Quirico e l’altro si è’ radunato nei pressi della stazione di servizio che si trova poco prima della prima galleria di Albacina dove iniziano i 13 km del “calvario” quotidiano dei fabrianesi e di tutto il territorio. Alle 8 precise, le due “Carovane rallentare”, si sono mosse in contemporanea, in entrambi i sensi di marcia (direzione Ancona e direzione Perugia).


Il serpentone, nelle due direzioni di marcia, si è’ mosso con ordine, nel rigoroso rispetto del limite di velocità massima imposto dalla segnaletica stradale di 40 km/h. Il Comitato, nel ringraziare i numerosi cittadini per la partecipazione, i giornalisti presenti e le forze dell’ordine (Polizia di Stato e Carabinieri) che hanno garantito un adeguato e ordinato servizio di “scorta” alla manifestazione, rileva, con rammarico, l’assoluta assenza delle istituzioni, locali regionali e nazionali che erano state, ovviamente, invitate a capeggiare il corteo. Il Sindaco di Fabriano, in una mail inviata al Comitato, ha motivato la sua assenza in quanto ha giudicato la manifestazione inutilmente “allarmistica perche’ i lavori stanno procedendo. Lasciamo giudicare ai cittadini il contenuto di tale affermazione."








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-12-2019 alle 11:40 sul giornale del 21 dicembre 2019 - 287 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, fabriano