Nasce FHUB: uno spazio di coworking e innovazione

5' di lettura 22/12/2019 - Venerdi 20 dicembre, inaugurato il FHUB, lo spazio di coworking e innovazione presso il Complesso “Le Conce”. Spazi e servizi per i nuovi professionisti e tra eventi e sportelli, anche una competizione di idee per nuovi progetti imprenditoriali, da sostenere con spazi gratuiti e formazione.

Il FHUB sorge in uno spazio di 400 mq all’interno del complesso “Le Conce”, messo a disposizione dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, alcuni degli arredi sono stati donati da Whirlpool Corporation e, dalla sua prima apertura, durante l’edizione 2018 del Festival Remake, il coworking ha ospitato numerosi eventi, gruppi di lavoro, professionisti e la seconda e terza annualità di Digital Support, il percorso di formazione in web marketing della Fondazione Aristide Merloni. Postazioni openspace, ufficio privato, sale meeting, sala eventi, cabine insonorizzate, cucine e angolo caffè-relax sono a dispozione di freelance e professionisti che vogliono condividere spazi di lavoro, oltre ad eventi e sportelli informativi.

“L’evento – ha detto il sindaco Gabriele Santarelli e l’assessora Barbara Pagnoncelli - rappresenta la conclusione di un percorso, iniziato nel 2018 grazie ad un bando ANCI e denominato Face the work, nato attraverso un partenariato tra il Comune di Fabriano, Comune di Cerreto D’Esi, Università di Urbino, ARCI “Il Corto Maltese” , Microclima, Polisarte, Pastorale giovanile diocesano, Azione Cattolica Diocesi Fabriano-Matelica; cui ha fatto da capofila la Provincia di Ancona. Siamo finalmente giunti al momento in cui il FHUB è pronto a spiccare il volo – hanno ribadito il sindaco Santarelli e la stessa Pagnoncelli - il progetto ha visto il Comune con il ruolo di facilitatore al fine di sostenere e promuovere la nascita di nuove attività imprenditoriali a supporto dello sviluppo economico e dell’innovazione del territorio. Oggi il taglio del nastro è un momento di arrivo per il progetto face the work e di partenza per i giovani che renderanno il FHUB protagonista del territorio nei settori dell’innovazione, della creatività, dell’impresa sostenibile e di una economia sempre più circolare.” Per riempire di contenuti questo spazio di coworking e innovazione nel cuore della Fabriano artigiana-medievale, il Comune di Fabriano ha ultimato in queste settimane le procedure per l'affidamento a Teodora Gavioli, titolare della ditta individuale Pragma, vincitrice del Bando promosso per la gestione.

“Uno spazio dedicato alle professioni del futuro: creativi, liberi professionisti, imprenditori – ha detto Teodora Gavioli - che avranno a disposizione un open space in cui potranno affittare spazi di lavoro senza doversi preoccupare delle utenze, con pacchetti flessibili. Il coworking offre anche una sala eventi, in cui è possibile svolgere conferenze, workshop, laboratori e meeting, e una sala meeting riservata, attrezzata per videoconferenze e cali. Un ufficio privato completa la gamma di spazi disponibili. Il primo lunedì di ogni mese il coworking permetterà di provare gratuitamente le postazioni e i servizi, in un Open Day. Quella dei coworking è un'esperienza ormai molto diffusa nelle città di tutto il mondo: uno spazio condiviso permette a professionisti, creativi e startup di abbattere i costi di affitto e le bollette, pagando solo per l'effettivo utilizzo dello spazio, ma anche e soprattutto di creare nuove connessioni. Lavorare fianco a fianco con altre idee e progetti, per chi sta lanciando la propria attività, è un ottimo modo di scoprire potenziali partner e contatti, o nuovi fornitori e collaboratori.

Ma uno spazio di coworking è un'opportunità interessante anche per imprese più consolidate, in cerca di spazi per ospitare collaboratori occasionali o in trasferta, business unii temporanee o eventi – e ancora - I coworking sono anche moltiplicatori di opportunità, e il FHUB non sarà da meno: lo spazio offrirà infatti sportelli dedicati, ogni terzo mercoledì del mese, da come costruire la propria idea di impresa e come reperire i finanziamenti per farla partire, a come affrontare gli adempimenti normativi e fiscali per i professionisti, e anche a come vivere da freelance, bilanciando vita privata e professionale. Networking, b2b e corsi specialistici su marketing, comunicazione, tecnologie completeranno un'offerta formativa rivolta a tutta la cittadinanza, con l'idea di stimolare nel territorio fabrianese quella creatività imprenditoriale che la nostra città ha sempre mostrato: a questo scopo, presentiamo anche due concorsi di idee pensati per sostenere i nuovi progetti imprenditoriali.

Le cali si rivolgeranno a giovani del territorio, di età compresa tra 16 e 35 anni: i partecipanti potranno presentare i propri progetti innovativi. Le idee più interessanti otterranno l'accesso gratuito a postazioni di lavoro e voucher per la formazione. Fhub è pensato come un luogo in cui far circolare saperi e stimolare innovazione sociale attraverso la contaminazione tra lavoro materiale e immateriale. E' uno spazio dove si condividono e valorizzano le competenze multidisciplinari di freelance, professionisti e imprese, facendo diventare il coworking un centro di progettazione innovativo e punto di riferimento per aziende e artigiani del territorio. Siamo un concentrato di potenzialità – ha concluso la Gavioli - con tante nuove idee, energia e competenze che vogliamo spendere per il nostro territorio.”








Questo è un articolo pubblicato il 22-12-2019 alle 10:45 sul giornale del 23 dicembre 2019 - 241 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, fabriano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beot





logoEV