Coldiretti festa a Fabriano: vescovo e sindaco per la nuova sede, inaugurazione per la Giornata del Ringraziamento

1' di lettura 12/01/2020 - I doni della terra portati all’altare. Pani, frutta, verdura, anche un agnellino. E la benedizione dei trattori. La tradizione della Giornata del Ringraziamento si è rinnovata stamattina a Fabriano, alla chiesa della Beata Maria Vergine della Misericordia, dove don Umberto Rotili ha aperto le porte a Coldiretti per la Santa Messa in occasione di questa ricorrenza.

L’iniziativa, alla quale hanno partecipato anche Maria Letizia Gardoni, presidente di Coldiretti Marche, ed Enzo Bottos, direttore regionale dell’organizzazione, trae origine dalle tradizioni religiose del nostro popolo, quando si rendeva rendere grazie al Signore per i frutti avuti a chiusura dell'annata agraria e si invocava benevolenza per quella a venire. Al termine della funzione sono stati benedetti i trattori, simbolo dei mezzi e delle attività sui campi.

Subito dopo la festa si è spostata al civico 175 di via Dante dove Coldiretti ha inaugurato, alla presenza del vescovo emerito Giancarlo Vecerrica e del sindaco Gabriele Santarelli, la nuova sede di zona di Coldiretti: spazi maggiori e più funzionali per i servizi aperti al pubblico tra Caf per le consulenze fiscali, Centro di Assistenza Agricola per gli adempimenti amministrativi e patronato Epaca per i trattamenti pensionistici.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-01-2020 alle 12:41 sul giornale del 13 gennaio 2020 - 258 letture

In questo articolo si parla di attualità, coldiretti, coldiretti ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beVY





logoEV