Cerreto d'Esi: 31 gennaio scadenza termine di presentazione richieste di riduzione per contestuale produzione di rifiuti urbani e speciali ai fini Tari

2' di lettura 28/01/2020 - Si ricorda che ai sensi dell’art. 17 del Regolamento Comunale per la disciplina della TASSA SUI RIFIUTI (TARI) approvato con Delibera di Consiglio del Commissario Straordinario n. 4 del 25/09/2014, per le utenze non domestiche, in caso di contestuale produzione di rifiuti urbani o assimilati e di rifiuti speciali, siano essi pericolosi o non pericolosi, qualora non sia possibile verificare concretamente la complessiva superficie tassabile o, comunque, risulti di difficile determinazione per l’uso promiscuo cui sono adibiti i locali e le aree o per la particolarità dell’attività esercitata, la superficie è ridotta delle percentuali di seguito indicate:

a) lavanderie a secco, tintorie non industriali: 20%;
b) autoriparatori, elettrauto, distributori di carburante: 30%;
c) rivendite legnami e altri manufatti: 40%
d) tipografie, stamperie, incisioni, vetrerie, serigrafie: 20%.
e) supermercati pane e pasta, macelleria salumi e form: 40%
f) bar, caffè pasticceria: 40%
g) ristoranti, trattorie osterie e pizzerie: 40%
h) ortofrutta, pescherie, fiori e piante: 40%

Per fruire dell'esclusione prevista dai commi precedenti, gli interessati devono:
a) indicare nella denuncia originaria o di variazione il ramo di attività e la sua classificazione (industriale, artigianale, commerciale, di servizio, ecc.), nonché le superfici di formazione dei rifiuti o sostanze, indicandone l’uso e le tipologie di rifiuti prodotti (urbani, assimilati agli urbani, speciali, pericolosi, sostanze escluse dalla normativa sui rifiuti) distinti per codice CER (Catalogo Europeo dei Rifiuti);
b) comunicare, entro il mese di gennaio dell’anno successivo a quello di riferimento, i quantitativi di rifiuti prodotti nell’anno, distinti per codici CER (Catalogo Europeo dei Rifiuti), allegando la documentazione attestante lo smaltimento presso imprese a ciò abilitate (contratti di smaltimento, copie formulari di trasporto dei rifiuti regolarmente firmati a destinazione, fatture).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2020 alle 17:08 sul giornale del 29 gennaio 2020 - 810 letture

In questo articolo si parla di attualità, cerreto d'esi, Comune di Cerreto d'Esi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfCS





logoEV