Lite sull'affidamento della figlia, pregiudicato aggredisce prima i suoceri poi la polizia: arrestato

1' di lettura 03/02/2020 - Violenza, minaccia a pubblico ufficiale, lesioni personali sono i capi d'imputazione in base ai quali è stato arrestato, dagli agenti del Commissariato di Fabriano, un noto pregiudicato straniero, per altro l’intervento della polizia, ha scongiurato il peggio.

Procediamo con ordine, gli operatori delle volanti del Commissariato di PS di Fabriano, allertati da una chiamata al 113 che segnalava una lite in strada, hanno proceduto all’arresto di un noto pregiudicato straniero, gravato da molteplici precedenti specifici e già sottoposto ad avviso orale del Questore di Ancona.

Lo stesso, dopo aver incontrato alcuni parenti nel centro storico della città, per motivi legati a diatribe sull’affidamento della figlia minore, ha aggredito i suoceri. Immediato e tempestivo l’intervento della polizia, che ha scongiurato il peggio.

Nell’intervenire uno degli operatori è stato aggredito a sua volta e ha riportato lesioni guaribili in sei giorni. Lo straniero, bloccato e sottoposto a fermo, è stato poi arrestato, su disposizioni del Pubblico Ministero. per la violazione degli art. 337 c.p “violenza e minaccia a pubblico ufficiale” e 582 cp “lesioni personali”. Attesa in mattinata la pronuncia del giudice in direttissima ad Ancona.






Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2020 alle 13:06 sul giornale del 04 febbraio 2020 - 1121 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, fabriano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfPt





logoEV