Coronavirus: Conte verso la proroga delle misure restrittive. Scuole e attività chiuse fino al 3 maggio

Giuseppe Conte 1' di lettura 19/03/2020 - Il Governo ha deciso: le misure di contenimento del Coronavirus saranno prorogate, e tra queste è certo che il 3 aprile non si tornerà a scuola.

Gli istituti scolastici sono chiusi in tutto il Paese dallo scorso 9 marzo e in alcune aree di Lombardia e Veneto non si va a scuola dal 21 febbraio. Secondo gli esperti dell'Istituto Superiore della Sanità le misure attualmente in atto non saranno efficaci, se il provvedimento non sarà applicato per almeno due mesi. Tra l'altro il Paese è ancora in attesa del picco dei contagi e sicuramente per il 3 aprile l'emergenza non sarà passata. Al momento il premier Conte ha annunciato che le scuole resteranno chiuse fino al 3 maggio, salvo la necessità di ulteriore proroghe (la sensazione di molti è che l'anno scolastico possa essere concluso).

Il premier Conte sottolinea che "le misure restrittive stanno funzionando", ma si aspetta ancora il picco di contagi. "Le misure restrittive stanno funzionando ed è ovvio che quando raggiungeremo il picco e il contagio comincerà a decrescere non potremo tornare subito alla vita di prima. E' chiaro che i provvedimenti che abbiamo preso, sia quello che ha chiuso molto delle attività aziendali e individuali del Paese, sia quello che riguarda la scuola, non potranno che essere prorogati alla scadenza".


di Giulia Mancinelli e Sara Santini
redazione@viveresenigallia.it





Questo è un articolo pubblicato il 19-03-2020 alle 16:50 sul giornale del 20 marzo 2020 - 8717 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, redazione, Sara Santini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bh2n





logoEV