Torna #FaiBellalItalia, Bruschi (Fai Cisl): "Appuntamento irrinunciabile". Per l'Umbria scelto il laghetto Aiso di Bevagna

2' di lettura 30/05/2020 - #FaiBellalItalia: il prossimo 5 giugno sarà la seconda Giornata nazionale per la cura dell'ambiente. La Fai Cisl Umbria, nella consapevolezza del momento e delle criticità legate al Covid-19, non ha voluto rinunciare a questo appuntamento nazionale, che si declina nelle varie realtà territoriali. Per l'Umbria la scelta è caduta su Bevagna e sul suo laghetto Aiso.

"Nello scegliere di contribuire a ripulire l'area verde attigua al laghetto Aiso - spiega il segretario generale regionale Fai Cisl Umbria Dario Bruschi- oltre a far conoscere un luogo bello e suggestivo dell'Umbria, abbracciamo anche il messaggio della sua leggenda che vuole sottolineare il disvalore dell'avidità in opposizione con quello del rispetto della persona e delle proprie libertà, nel caso specifico quella religiosa, da esercitare attraverso un uso sano e consapevole del tempo".

L'iniziativa di quest'anno sarà in forma ridotta. "Ci troveremo la mattina del 5 giugno alle ore 9,30 e saremo volutamente in pochi - spiega Bruschi -; anche se a Bevagna lasceremo un segno tangibile del nostro passaggio: in quell'area infatti saranno sistemati per i futuri visitatori dei cestini, compatibili dal punto di vista ambientale, da noi donati per la raccolta differenziata".

Chi vorrà potrà inviare le immagini del proprio contributo della giornata alla Fai Cisl (regolamento su www.faicisl.it): "Il Covid-19 -ha concluso Bruschi- ha dimostrato ancora una volta la necessità del rispetto dell'ambiente, attenzione che come categoria abbiamo sempre avuto ed evidenziato con proposte come questa. Ringraziamo sin da ora il sindaco di Bevagna Annarita Falsacappa per la sensibilità manifestata, confermando la propria presenza alla nostra iniziativa".

La Cisl Umbria guarda con favore a questa proposta. Per questo sarà presente il segretario generale Cisl Umbria Angelo Manzotti che punta l'attenzione sul significato di un gesto su un tema per il quale c'è un crescente interesse anche da parte delle nuove generazioni: quello dell'ambiente. "Nella fase successiva a quella del Covid-19 - afferma Manzotti - l'ambiente assumerà per l'Umbria un valore strategico per il rilancio del tessuto economico ed occupazionale: da conciliare gli aspetti produttivi con quelli della sostenibilità".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-05-2020 alle 10:11 sul giornale del 01 giugno 2020 - 185 letture

In questo articolo si parla di attualità, cisl, bevagna, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmOv





logoEV