Sicurezza e rispetto delle regole, Confartigianato a fianco del Questore Pallini

1' di lettura 30/07/2020 - Legalità può e deve far rima con imprenditorialità. È il messaggio forte emerso dall’incontro tra i vertici di Confartigianato Ancona Pesaro Urbino e il Questore di Ancona Giancarlo Pallini. 

A rappresentare gli imprenditori del territorio il Presidente Graziano Sabbatini, il Segretario Generale Marco Pierpaoli e il Presidente territoriale di Ancona Paolo Longhi. “Il confronto di oggi conferma la forte e reciproca collaborazione tra Confartigianato e la Questura del Capoluogo Regionale - ha spiegato il Presidente Sabbatini - siamo qui per trasmettere alle forze dell’ordine due concetti: gratitudine e disponibilità a collaborare”.

“Siamo convinti che la sicurezza e il rispetto delle regole siano condizioni essenziali per fare impresa, per chi decide di credere e investire su un territorio - ha confermato il Segretario Pierpaoli - per questo consideriamo le Forze dell’ordine alleate nel percorso di crescita dei nostri imprenditori e della nostra economia”. La riprova è “nei numerosi i progetti condivisi in questi anni - ha ricordato Longhi - dai “cittadini dalla spunta blu” ai numerosi momenti di formazione contro le truffe, specie ai soggetti più deboli della nostra comunità”.

Al termine dell’incontro il Questore ha ricevuto in dono l’ultima pubblicazione di Confartigianato, “Storie di Uomini e di imprese” che racconta 42 straordinarie “case history” di successo. “Siamo convinti - ha concluso Pierpaoli - che i grandi risultati di tante nostre aziende dipendano questo concetto: legalità fa rima con imprenditorialità”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-07-2020 alle 15:41 sul giornale del 31 luglio 2020 - 172 letture

In questo articolo si parla di confartigianato, politica, Confartigianato Ancona - Pesaro e Urbino, comunicato stampa





logoEV