Il Cammino delle Terre Mutate, Gloria e Fabrizio partono da Fabriano il percorso nei luoghi del sisma

3' di lettura 04/08/2020 - Il 2020 è stato un terremoto nelle nostre vite e noi abbiamo scelto di ripartire da chi il terremoto l’ha subito davvero, da chi da anni lotta per rinascere, da chi ha fatto della mutazione e del cambiamento l’energia per riprendere a vivere.

Il Cammino nelle Terre Mutate è un percorso che si snoda nei luoghi colpiti dai terremoti del Centro Italia. Si parte il 6 agosto da Fabriano e tocca Ussita, Fiastra, Norcia, Accumoli, Amatrice per arrivare fino a L’Aquila.
14 tappe su e giù per l’Appennino, 14 giorni per vedere, conoscere e riscoprire luoghi martoriati che stanno rifiorendo, 14 giorni per ascoltare storie di rinnovamento. 260km, 18.000 metri di dislivello da percorrere a ritmo lento, un passo dopo l’altro.

Il 2020 ha rivoluzionato tutto, ha cambiato le nostre priorità, ha messo a nudo le nostre paure. Il mondo si è fermato per combattere il Coronavirus.

Nel frattempo, però, il cancro non si è fermato. Ogni anno si ammalano in Italia oltre 360mila persone, oltre 1000 al giorno. Sono numeri spaventosi, uomini e donne che lottano ma che sempre di più guariscono grazie ai risultati della ricerca scientifica. Per questo abbiamo scelto di trasformare questo viaggio in un’occasione per raccogliere fondi per la Fondazione AIRC. Un’opportunità per conoscere chi sta combattendo questa battaglia, per ascoltare le loro storie e per imparare da loro cosa vuol dire ricominciare a camminare, passo dopo passo.

Io sono Gloria, grafica di professione, lavoro tutto il giorno davanti a un computer, ma quando posso fuggo verso i monti. Ogni estate percorro un cammino a piedi con un gruppo di cari amici, ma questo sarà il primo che farò lungo due settimane. Mi piace camminare da quando sono bambina, perché “la strada” rinvigorisce corpo e mente, allevia le preoccupazioni, ti insegna a fare i conti con la solitudine e a prenderti cura di te stessa. Rinascita e resilienza sono le mie due parole preferite, nel vocabolario come nella vita.

Io sono Fabrizio e lavoro per Fondazione AIRC. Mi occupo di eventi di raccolta fondi, incontro donatori, parlo agli studenti, scendo in piazza per i banchetti, conosco i ricercatori che ogni giorno entrano in laboratorio. Ho vissuto da vicino la malattia e la guarigione. Ogni giorno tocco con mano l’importanza del sostegno alla ricerca. Amo la montagna, amo fare trekking, ma non ne ho mai fatti più lunghi di 3 giorni. Sarà una sfida mentale e fisica, sarà un’avventura meravigliosa.

Insieme racconteremo questo viaggio, insieme proveremo a portarvi in quelle terre.

Ma chiediamo il vostro aiuto per trasformare il nostro cammino in qualcosa di utile. Vi chiediamo una donazione, piccola o grande che sia, perché come per il trekking, anche per la ricerca è una questione di piccoli passi. E ogni donazione è un passo in avanti verso l’obiettivo.
Abbiamo bisogno di voi.


Percorso:
Giovedì 6 agosto: da Fabriano a Matelica
Venerdì 7 agosto: da Matelica a Camerino
Sabato 8 agosto: da Camerino a Fiastra
Domenica 9 agosto: da Fiastra a Ussita
Lunedì 10 agosto: da Ussita a Campi Di Norcia
Martedì 11 agosto: da Campi Di Norcia a Norcia
Mercoledì 12 agosto: da Norcia a Castelluccio
Giovedì 13 agosto: da Castelluccio a Arquata Del Tronto
Venerdì 14 agosto: da Arquata Del Tronto a Accumoli
Sabato 15 agosto: da Accumoli a Amatrice
Domenica 16 agosto: da Amatrice a Campotosto
Lunedì 17 agosto: da Campotosto a Mascioni
Martedì 18 agosto: da Mascioni a Collebrincioni
Mercoledì 19 agosto: da Collebrincioni a L'aquila

Potrete seguire questo viaggio su:
https://www.facebook.com/CamminoTerreMutate
https://www.instagram.com/theycallme_rory
https://www.instagram.com/fabrizio.arrigoni






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-08-2020 alle 12:02 sul giornale del 05 agosto 2020 - 300 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsrn





logoEV