A Fabriano con Rise-Up “Abitare è un bisogno primario”

2' di lettura 19/10/2020 - Prende il via dall’Ambito Territoriale 10 la formazione agli operatori già attivi nel “Progetto Rise Up – Esperienze e percorsi di reciproco benessere” cofinanziato dalla Fondazione Cariverona.

Il percorso si focalizzerà sul tema dell’”Housing First”, un approccio socio-riabilitativo che pone il tema dell’abitare in cima ai bisogni primari dell’individuo e che a partire da ciò si propone di accompagnare chi ne è stato privato attraverso un percorso multidisciplinare di riappropriazione di questo diritto inalienabile.

Contrariamente ai tradizionali interventi riabilitativi adottati, che vedono la conquista del diritto ad “abitare”, come tappa finale del percorso di reinserimento sociale, secondo il metodo “Housing First” la casa rappresenta la condizione iniziale da cui sviluppare tutto il programma di reinserimento.

A partire da Marzo 2020, a seguito della chiusura dei Centri di Prima Accoglienza attuata come misura di contenimento dei contagi da Covid 19, sul territorio gestito dall’Ambito Territoriale 10 di Fabriano, si è registrato un aumento del numero di persone senza dimora che avrebbero avuto accesso al Centro. Un tema centrale per chi lavora ogni giorno con quegli strati della popolazione afflitti dalle più varie condizioni di disagio. Da qui nasce l’esigenza di approfondire l’approccio dell’“Housing First”.

Proseguendo il lavoro cominciato con il progetto Rise Up, che si concluderà a Marzo 2021 e destinato ai nuclei famigliari in condizioni di precarietà abitativa temporanea, gli operatori dell’Ambito 10 affronteranno un intenso percorso di formazione dal titolo “L’approccio Housing First: dalla Strada alla casa”.

Il corso sarà frequentato in modalità on line per un totale di 5 ore suddivise in due giorni (27 ottobre e 10 novembre), con lezioni tenute da docenti esperti della Federazione Italiana degli Organismi per le Persone senza Dimora, (FIO.psd), attiva da circa 30 anni nel contrastare la grave emarginazione, e che per prima ha adottato e diffuso questo approccio in Italia.

Attualmente aderiscono al Network Housing First Italia 33 realtà provenienti da 11 regioni italiane. La promozione di pratiche e metodologie evolute finalizzate al contrasto alla povertà estrema continuerà anche nel 2021 con l’attivazione interventi e servizi derivanti dalla “Quota Povertà Estrema del Fondo Povertà” che prevede la sperimentazione di esperienze di Housing First.

Ambito Territoriale 10






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-10-2020 alle 15:30 sul giornale del 20 ottobre 2020 - 287 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/by4v





logoEV