“Grazie ad Angelo Salari”, il Centro Aiuto alla Vita si stringe alla famiglia

2' di lettura 20/11/2020 - “Grazie ad Angelo Salari” dal Centro Aiuto alla Vita che piange la perdita di un “uomo dal cuore grande, dagli alti ideali e valori, sempre testimoniati, nella sua lunga e serena esistenza, non solo all’interno della sua famiglia, da cui è stato molto amato, ma anche del mondo del lavoro e del sociale.

E’ la presidente Siliana Mencarelli, riconfermata nell’incarico dopo le elezioni del Consiglio Direttivo che ora ha come vice- presidente Graziella Lorenzetti, Maria Paola Ballelli, segretaria, Giorgio Ascani, tesoriere e Antonella Giacalone, consigliera, a darci conto del triste avvenimento.

“A nome del Direttivo e dell’Associazione, esprimo il cordoglio alla famiglia di Angelo che aveva una grande passione e, dopo il pensionamento, esercitava quasi a tempo pieno, per venire incontro alle necessità delle donne in difficoltà, seguite dal nostro Centro. Elaborava, con un’energia ed un entusiasmo quasi giovanili, meravigliose opere in legno, dando spazio a tutta la sua creatività. Bellissime – ricorda la Mencarelli - le sue casette per il presepe di alcuni anni fa, donateci per i mercatini natalizi, meravigliose le cassettine colorate, sempre in legno, che venivano da lui predisposte, con largo anticipo, ogni anno, quale fioriere per abbellire le primule, che di solito offriamo fuori le chiese e nei supermercati, ogni prima domenica del mese di febbraio, per celebrare la Festa nazionale della vita.

Anche quest’anno Angelo – ci manifesta con commozione - prima di lasciarci, ha voluto tener fede all’impegno di sempre, creando, con molto anticipo, le cassettine per la prima domenica di febbraio 2021, giorno in cui noi non potremmo non ricordarlo in modo particolare. Egli amava la vita, come profonda era, pertanto, la sua convinzione che la vita in generale e soprattutto la vita nascente dovesse essere accolta, difesa, rispettata e tutelata e si dovesse venire in aiuto a tutte quelle mamme le quali si fossero trovate in difficoltà ad accoglierla. E le offerte che provenivano da quelle preziose creazioni servivano a quello scopo, cioè a sostenere le mamme in difficoltà, a comprare latte e pannolini per i loro bambini.

E’ per tutto questo che il Centro di Aiuto alla Vita vuole dire grazie, dal profondo del cuore, ad Angelo, per ciò che Lui è stato e per tutto ciò che ha fatto per il CAV e la città, nella consapevolezza che, dall’Alto, Egli continuerà a vegliare su di noi e a sostenerci nella tutela e difesa della vita nascente. Desideriamo, inoltre – conclude la Mencarelli - stringerci, con affetto e in preghiera, attorno a sua figlia Patrizia, socia e preziosa collaboratrice del Cav, a tutta la sua famiglia e esprimere loro le più sentite e sincere condoglianze”.






Questo è un articolo pubblicato il 20-11-2020 alle 11:50 sul giornale del 21 novembre 2020 - 347 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, fabriano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bCNF





logoEV