Nella giornata martedì 14 febbraio, presso l’ufficio del Sindaco ha avuto luogo un incontro tra le O.O.S.S. di Ancona e Perugia, le RSU degli stabilimenti JP Industries di Fabriano e Gaifana, il Sindaco di Fabriano e il Vice Ministro allo Sviluppo Economico On. Bellanova per riprendere la discussione sull’infinita vertenza che coinvolge i lavoratori della ex Antonio Merloni.


La Cna scatta una fotografia sulla situazione delle imprese dell’artigianato e del commercio e rileva una crisi continua che non ha lasciato spazio alla ripresa economica. “Nell’area montana del fabrianese – spiega Andrea Riccardi Segretario territoriale della Cna – il 2016 ha portato a una diminuzione del tessuto imprenditoriale di 55 imprese attive (nel 2015 le imprese attive erano 3.971, mentre nel 2016 sono scese a 3.916), l’1,4% in meno rispetto al 2015”.


Ancora difficoltà per l’artigianato del fabrianese. Il 2016 ha segnato la chiusura di 89 imprese artigiane, una flessione più contenuta rispetto all’anno precedente quando le cessazioni erano state 108. Il clima di scoraggiamento di fronte al perdurare delle criticità, sta però frenando l’iniziativa imprenditoriale e la nascita di nuove attività.


Martedì mattina si sono svolte le assemblee tra i lavoratori della Tecnowind per fare il punto con le Organizzazioni Sindacali sull’incotro svoltosi in Regione nella giornata di ieri, lunedì 06/02/2017.


Le organizzazioni sindacali congiuntamente alle RSU aziendali sono state informate dalla proprietà della Tecnowind nella giornata di giovedì 19/01/2017, nell’incontro convocato dalla Regione, del fatto che la risposta all’ultimatum che si aspettava entro le ore 18 di martedì 17 gennaio non è arrivata.