statistiche sito

Vertenza Trenitalia: nuovi tagli per l\'inverno

trenitalia 2' di lettura 20/11/2008 - Si appesantirà dal 14 dicembre, con entrata in vigore degli orari invernali, la vertenza aperta dalla Regione Marche relativa ai problemi delle ferrovie in termini di infrastrutture, servizi e gestione. “Per ora – spiega l’assessore ai trasporti Pietro Marcolini – non ci sono notizie ufficiali ma quanto sappiamo desta ulteriori motivi di preoccupazione e ci stiamo impegnando per affinchè le decisioni prese vengano revocate”.

In base al nuovo tabellone degli orari infatti risulta che della quattro coppie Eurostar da Roma e per Roma tre verranno mantenute tutto l’anno mentre il treno in partenza alle 7.36 da Roma e alle 18.17 da Ancona sarà soppresso per tutto l’inverno fino al 10 giugno e ripristinato solo con l’orario estivo.


“Il fatto è grave – commenta Marcolini – perché questo treno è molto utilizzato in particolare dai romani che vengono ad Ancona per motivi di lavoro e rientrano in giornata”. Per quanto riguarda gli altri Eurostar quello con partenza da Roma per Rimini delle 17.40 e quello con partenza da Rimini per Roma delle 6.55 continuerà a non fermare ad Ancona, Senigallia e Fossato di Vico e dal 14 dicembre non fermerà più neanche a Jesi. “E’ chiaro – afferma Marcolini – l’intento di Trenitalia di accelerare il percorso dell’Eurostar da e per Roma, ma il territorio marchigiano ha una popolazione diffusa e la soppressione delle fermate crea evidenti problemi di mobilità da e per la Capitale ai nostri cittadini. Unica nota positiva – sottolinea ancora l’assessore – è che siamo riusciti a scongiurare all’ultimo minuto la soppressione delle fermate di Falconara di tutti gli Eurostar.


Fino a ieri infatti la notizia era data per certa ma grazie al nostro intervento Trenitalia è tornata sui suoi passi”. Infine, per quanto riguarda il Gentile da Fabriano l’assessore fa sapere che, senza preavviso, Trenitalia lo ha destinato al servizio Eurostar con gli stessi orari e le stesse fermate ma con un costo maggiore per l’utente. “Anche in questo caso – spiega Marcolini – ci siamo immediatamente attivati nei confronti della direzione regionale e centrale affinchè venga assicurato che il materiale rotabile utilizzato rimanga alla direzione regionale per le esigenze del servizio marchigiano tanto più che sul treno in questione è stata effettuata un’opera di restyling e una pellicolatura con immagini delle Marche a spese della Regione”. In questo contesto prosegue l’iniziativa congiunta della Regione con i parlamentari a difesa del trasporto ferroviario marchigiano. La prossima riunione è prevista per i primi di dicembre.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 20 novembre 2008 - 1238 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, trenitalia


logoEV
logoEV