statistiche sito

Uso ed abuso degli antibiotici

antiobitici 1' di lettura 05/12/2008 - Interessante appuntamento all’Università degli Adulti del Comune di Fabriano dove il dottor Sandro Cipriani, Direttore U.O.C. Laboratorio Analisi Ospedale ASUR ZT 6 e Referente Infezioni Ospedaliere della ZT6, ha svolto una lezione sugli antibiotici.

In particolare, lo specialista ha affrontato il tema partendo dall’origine e riflettendo sul fatto che, considerati una delle più grandi scoperte del secolo scorso, gli antibiotici oggi sono diventati inefficaci contro molte malattie.



Il 18 novembre scorso è stata la Giornata europea dedicata agli antibiotici. L’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) ha rilevato che solo una persona su due sa realmente cosa sia e cosa curi l’antibiotico e quattro persone su dieci assumono questo tipo di farmaco senza prescrizione medica.



Il super-consumo – ha spiegato il dottor Cipriani – è dovuto soprattutto a due cause: il timore delle malattie e il desiderio di guarire sempre più in fretta, convinti di non avere il tempo di lasciare che la malattia segua il suo normale decorso. Ogni giorno – ha proseguito – in Italia un milione e mezzo di persone prende un antibiotico. Il risultato è che nel 2007 sono stati consumati 109 milioni di confezioni, circa 2 a testa, e si è registrato un +3% rispetto all’anno precedente”.



La lezione, per la quale Cipriani si è avvalso anche di una serie di slides, ha avuto buona accoglienza da parte degli iscritti dell’ateneo fabrianese che hanno rivolto al primario diverse domande inerenti soprattutto l’appropriatezza dell’uso e il fatto che l’abuso porti alla formazione di ceppi di batteri resistenti per cui parecchie malattie non saranno più in grado di essere curate con gli antibiotici stessi.


   

da Asur-zona territoriale n. 6




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 05 dicembre 2008 - 964 letture

In questo articolo si parla di sanità


logoEV
logoEV