Bando per impianti solari al vecchio palasport e all\'antistadio

Pannelli solari 4' di lettura 12/06/2009 -

Il Comune di Fabriano ha emesso due bandi per la installazione di impianti solari termici per la produzione dell’acqua calda presso il Vecchio palazzetto dello sport e L’antistadio comunale.



La durata degli appalti verrà indicata dal concorrente aggiudicatario in sede di gara. Il termine ultimo per la presentazione delle domande sono le ore 13 di lunedì 15 giugno 2009.


1) - “Bando di procedura aperta per affidamento intervento di risparmio energetico mediante installazione di impianti solari termici per la produzione di acqua calda presso il vecchio palazzetto dello sport e relativa gestione degli impianti da parte di una ESCO (Energecy Service Company).


Programma nazionale per la promozione dell’energia solare “Il sole negli enti pubblici” Il valore dell’appalto è pari ad € 50.045,00 di cui € 27.000,00 per la fornitura dell’impianto solare termico e relativa posa in opera, ed € 23.045,00 quale canone annuo ribassabile da corrispondere all’aggiudicatario per la gestione degli impianti.


DESCRIZIONE DEL SERVIZIO : L’oggetto dell’appalto è quello di realizzare interventi di risparmio energetico presso il vecchio palazzotto dello Sport di Fabriano mediante la fornitura e l’installazione di impianti solari termici per la produzione di acqua calda e relativa gestione degli impianti termici realizzati ed esistenti.


Il suddetto intervento dovrà essere affidato ad una ESCO- Energy Service Company - (oltre alla sola ESCO è possibile prevedere anche una Associazione di imprese di cui almeno una sia una ESCO, alla quale è affidata obbligatoriamente la gestione degli impianti) che dovrà provvedere, oltre che alla fornitura e posa in opera dell’impianto, anche alla gestione dell’impianto stesso e di quello a gas metano attualmente esistente presso il vecchio Palazzetto dello Sport, per il quale la ESCO dovrà provvedere alla volturazione a proprio carico della relativa bolletta ed alla sua manutenzione ordinaria.


Alla ESCO verrà corrisposto il 65% dell’importo dell’investimento, il quale risulta coperto con contributo dello Stato e fondi comunali (per l’IVA) con le modalità e i termini previsti dal capitolato speciale di appalto. La restante quota pari al 35% dell’investimento sarà finanziata dalla ESCO affidataria secondo la proposta formulata in sede di gara ad eccezione dell’IVA che farà carico al Comune.


La gestione dell’impianto realizzato e di quello esistente a gas metano dovrà avvenire per il periodo e per il canone annuo indicati in sede di gara.


2) – “Bando di procedura aperta per affidamento intervento di risparmio energetico mediante installazione di impianti solari termici per la produzione di acqua calda presso l’antistadio comunale e relativa gestione degli impianti di una ESCO (Energy Service Company) – Programma nazionale per la promozione dell’energia solare “Il sole negli enti pubblici” Il valore dell’appalto è di € 28.086,02 di cui € 23.000,00 per la fornitura dell’impianto solare termico e relativa posa in opera, ed € 5.086,02 quale canone annuo ribassabile da corrispondere all’aggiudicatario per la gestione degli impianti.


DESCRIZIONE DEL SERVIZIO : L’oggetto dell’appalto è quello di realizzare interventi di risparmio energetico presso l’Antistadio comunale mediante la fornitura e l’installazione di impianti solari termici per la produzione di acqua calda e relativa gestione degli impianti termici realizzati ed esistenti.


Il suddetto intervento dovrà essere affidato ad una ESCO- Energy Service Company - (oltre alla sola ESCO è possibile prevedere anche una Associazione di imprese di cui almeno una sia una ESCO, alla quale è affidata obbligatoriamente la gestione degli impianti) che dovrà provvedere, oltre che alla fornitura e posa in opera dell’impianto, anche alla gestione dell’impianto stesso e di quello a gas metano attualmente esistente presso l’Antistadio comunale, per il quale la ESCO dovrà provvedere alla volturazione a proprio carico della relativa bolletta ed alla sua manutenzione ordinaria.


Alla ESCO verrà corrisposto il 65% dell’importo dell’investimento, il quale risulta coperto con contributo dello Stato e fondi comunali (per l’IVA) con le modalità e i termini previsti dal capitolato speciale di appalto. La restante quota pari al 35% dell’investimento sarà finanziata dalla ESCO affidataria secondo la proposta formulata in sede di gara ad eccezione dell’IVA che farà carico al Comune.


La gestione dell’impianto realizzato e di quello esistente a gas metano dovrà avvenire per il periodo e per il canone annuo indicati in sede di gara.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-06-2009 alle 15:27 sul giornale del 12 giugno 2009 - 1151 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, Comune di Fabriano, pannelli solari





logoEV