Eurofolk 2009, 6° incontro-concorso internazionale di musiche e danze della tradizione

eurofolk 6' di lettura 23/06/2009 - Anteprima a Fabriano il 25 giugno con concerto e presentazione “PROGETTO VIOLONE”, strumento di tradizione tipicamente marchigiano e unico nel suo genere. Concerti, balli, dibattiti e presentazioni, giovani suonatori e testimoni della tradizione.


Laboratori di giochi tradizionali, musica e danza. Danze oggetto dei laboratori: saltarello, ballo sul tamburo dei monti lattari, ballarella del Matese, danze basche (fandango, arin-arin), danze del nord Portogallo (vira, chula).


Iniziative a ingresso gratuito Possibilità di pernottamento in strutture a prezzi controllati o campeggio libero.


Info: www.eurofolk.it www.myspace.com/eurofolk (347.1779336 o 348.5166845 o fpirrami@virgilio.it) Quattro inarrestabili giorni di musica da ascoltare e ballare dal 2 al 5 luglio, con decine e decine di musicisti in concerti spontanei, collettivi, in acustico o amplificati! Torna “LaMarca Eurofolk”, 6° incontro - concorso internazionale di musiche e danze della tradizione a Maiolati Spontini (AN), che quest’anno regala anche una bellissima “Notte bianca della musica popolare” sabato 4 luglio con gruppi internazionali.


I gruppi selezionati per il 6° concorso internazionale sono: A SGRASCIU (Salento, Puglia), BRANCALEONE (Sicilia), MACCHIA MEDITERRANEA (Campania e Puglia), NAFS AL-DAHIB (Sicilia), TERRA D’IRPINIA (Campania) e VEN’TRUPÉA (Lazio e Puglia). Il gruppo vincitore potrà accedere alla edizione internazionale del concorso-incontro per gruppi emergenti di musica popolare “Eurofolk” e partecipare a importanti festival italiani tra cui Civitella Alfedena folk festival 2009.


I gruppi ospiti che arricchiscono il cartellone de “LaMarca Eurofolk” sono invece le FICUFRESCHE (Campania) vincitrici dell’edizione italiana 2008 e finaliste a Malaga nella fase internazionale dell’Eurofolk, i PÉ NA TERRA (Minho, Portogallo) altro gruppo concorrente alla finale dell’Eurofolk internazionale per il Portogallo e infine i 20HATZ (Euskal Herria - Paesi Baschi, Spagna), gruppo tra i più accreditati e interessanti della scena folk legata alla tradizione basca, imperdibile! Concerti, dibattiti e presentazioni, giovani suonatori e testimoni della tradizione, gli attesi laboratori di giochi tradizionali, musica e danza animeranno il Parco Colle Celeste, la Sala comunale e il Teatro del delizioso paese marchigiano, seminando divertimento e allegria tra balli e concerti anche spontanei dalla mattina alla sera.


Un’atmosfera unica e un’occasione concreta e festosa per riscoprire il ricco e vitale patrimonio di cultura popolare italiana e internazionale che sta ricevendo sempre maggior attenzione negli ultimi anni. Il concorso “laMarca Eurofolk” a Maiolati Spontini, ideato dall’associazione “l’albero del maggio” e arrivato alla 6° edizione, si propone di individuare gruppi emergenti nell’ambito della musica popolare, della riproposta e della ricerca sul campo, come di approfondire e diffondere tra i giovani il valore della propria cultura e dell’enorme ricchezza rappresentata dalle tante diverse espressioni presenti sul territorio.


In questo solco si inserisce anche il “progetto violone” che sarà presentato il 25 giugno a Fabriano (AN). Dalle 18, la bellissima Piazza del Comune ospiterà infatti laboratori di danza e concerti dei Traballo (gruppo formatosi proprio dall’esperienza delle iniziative dell’albero del maggio tra giovani musicisti delle Marche) e di suonatori tradizionali fabrianesi.


In particolare, la giornata servirà a presentare l’importante progetto “violone”, dedicato a questo strumento tradizionale marchigiano unico nel suo genere. Scomparso uno storico suonatore di tradizione pochi mesi fa, l’albero del maggio ha deciso di dare un impulso al recupero del violone, permettendo che una voce così originale continui dunque a farsi ascoltare e impedendo la dispersione di un frammento della cultura orale così importante nelle Marche.


Dal 2 al 5 luglio, spazio a “LaMarca EuroFolk”, 6° edizione che durerà dunque ben quattro giorni, uno in più rispetto agli anni precedenti. Si inizia giovedì 2 luglio alle 21 con i concerti in acustico itineranti nel centro storico che vedranno coinvolti tutti i musicisti presenti, i suonatori marchigiani, gli ospiti. Giovedì verrà anche presentato il secondo volume del disco laMarca Eurofolk dedicato alla riproposta.


Venerdì e sabato sono le giornate riservate al vero e proprio concorso. Nella prima serata, quella del 3 luglio, il palco si accenderà alle 21 accogliendo le esibizioni dei gruppi finalisti di questa edizione, intervallate da quelle dei suonatori tradizionali. Il sabato 4 invece, a partire dalle 22 saliranno sul palco i 4 migliori gruppi in concorso, affiancati da tutti gli ospiti e a seguire anche da tutti i partecipanti ai laboratori musicali, per il concertone finale collettivo che farà entrare nel vivo la lunga Notte Bianca della musica popolare.


E infine domenica 5 luglio alle 20, un ultimo concerto-aperitivo in acustico con i 20HATZ e musicisti locali. Le giornate riservate agli attesi laboratori, gratuiti e aperti a tutti, sono quelle di 3 e 4 luglio. I laboratori di danze tradizionali che ogni ano riscuotono crescente successo, si svolgeranno il pomeriggio dalle 16 alle 19 al Teatro Comunale Gaspare Spontini. Le danze approfondite saranno: saltarello, ballo sul tamburo dei monti lattari, ballar ella del Matese, danze basche (fandango, arin-arin), danze del nord Portogallo (vira, chula).


Il pomeriggio è riservato anche ai giochi della tradizione (dalle 17.30). Sono previsti un laboratorio per bambini con materiali di recupero a cura di Ludoteca Riù e il gioco della ruzzola. L’appuntamento è al Parco Colle Celeste. Sabato mattina alle 10.30 nella sala comunale ci sarà anche la presentazione dei gruppi in concorso, coerentemente con il percorso di approfondimento del lavoro svolto dai gruppi in concorso sul proprio territorio e rispetto alla musica tradizionale, intrapreso l’anno scorso e finalizzato a valutare i gruppi con un maggior numero di elementi.


Approfondimento che proseguirà domenica 5 luglio alle 12 in sala comunale per un “ritorno di opinioni” da giuria a gruppi (ci sembra giusto che questi ricevano e discutano le valutazioni per poter crescere) e un interessante dibattito sulla riproposta della musica tradizione. Quest’anno si discuterà con Gabriele D’Ajello Caracciolo, Marco Delfino, Mario Gennari, Anna Perrotta, Tiziana Spini.


Per completare la bellissima esperienza con la tradizione, domenica 5 luglio alle 17 è prevista inoltre una passeggiata lungo la via dei tesori marchigiani, alla scoperta degli antichi mulini ad acqua e degli angoli suggestivi del fiume Esino (ritrovo presso il punto ristoro CIS nei pressi del vecchio rotone).


Come sempre, è prevista l’esposizione di strumenti musicali e editoria del settore. Per tutta la durata del festival saranno inoltre funzionanti stand gastronomici con prodotti locali e Verdicchio. I concerti si svolgeranno al parco “Colle Celeste” o in caso di maltempo all’interno del teatro comunale.


Per l’ospitalità sono disponibili posti in agriturismo, in strutture economiche (339.1045922) o campeggio libero. Tutte le attività sono gratuite. “LaMarca Eurofolk” è ideata e organizzata dall’associazione l’albero del maggio, e realizzata grazie al contributo di Cohabitat, Provincia di Ancona, Comune di Maiolati Spontini, SO.GE.NU.S., Comune di Fabriano, con la collaborazione di , Folk club Latina, FORESTALP, Ludoteca RIÙ, Pro-Loco Maiolati, Ass. Calcio e Banda Musicale Maiolatese.





...

...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2009 alle 16:31 sul giornale del 23 giugno 2009 - 1544 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, fabriano, eurofolk





logoEV