Arrestata corriere della droga: nascondeva l\'hashish sotto i seggiolini dei figli

2' di lettura 25/08/2009 -

Una giovane marocchina, mamma di due bimbi di 12 e 24 mesi, corriere della droga è stata arrestata la notte scorsa dai carabinieri della Compagnia di Fabriano e della stazione di Arcevia. I militari, nel corso della perquisizione, hanno rinvenuto due panetti di hashish del peso complessivo di 200 grammi, occultati sotto ai seggiolini dei figli, nell\'auto della donna.



Brillante operazione dei carabinieri della stazione di Arcevia diretti dal maresciallo Andrea Carnevali e della Compagnia di Fabriano coordinati dal capitano Benedetto Iurlaro, che ha portato all\'arresto di una giovane marocchina (R.A. le sue iniziali, 22 anni) per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La donna - mamma di due bambini di 12 e 24 mesi usati come \"copertura\" per sviare i sospetti dei militari - era già al centro di complesse indagini di polizia giudiziaria.

In seguito a controlli e a prolungati servizi di pedinamenti e appostamenti condotti dai carabinieri della stazione di Arcevia e disposti dal comandante Iurlaro, il sospetto che la donna fosse uno dei più attivi corrieri della droga della zona Arceviese e Fabrianese, è diventato certezza. Il blitz è scattato l\'altra notte intorno all\'una. La marocchina è stata fermata mentre si trovava alla guida della sua auto e viaggiava insieme ai bambini, assicurati sui seggiolini sul sedile posteriore. Alla vista dei militari la donna ha iniziato a tremare, manifestando un nervosismo che l\'ha tradita. Condotta in caserma per una perquisizione più accurata, i carabinieri hanno rinvenuto due panetti di hashish del peso complessivo di 200 grammi occultati sotto ai seggiolini. Immediato l\'arresto. In quanto madre di due bambini in tenera età, nei suoi confronti è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari.






Questo è un articolo pubblicato il 25-08-2009 alle 13:53 sul giornale del 25 agosto 2009 - 1168 letture

In questo articolo si parla di cultura, droga, fabriano, hashish, Talita Frezzi





logoEV