Confcommercio: l\'inversione di via Cialdini l\'ultimo degli interventi da fare

fabriano 1' di lettura 27/08/2009 - La Confcommercio negli ultimi anni ha lavorato per la stesura del perfezionamento di vari piani: urbanistico commerciale, viabilità, parcheggi del territorio fabrianese.

Progetti complessi ed organici nonché costosi redatti da tecnici del territorio e non. Tutti prevedono la realizzazione di aree di sosta, ipotizzando riassetti vari che partono dalla periferia per giungere infine ad interventi riguardanti il centro storico. Notiamo ancora una volta un provvedimento riguardante una piccola porzione del territorio come l’inversione di Via Cialdini che, a prescindere dalla bontà o meno del progetto, doveva risultare l’ultimo degli interventi. A solo titolo di esempio, prima dell’inversione della via era prevista la realizzazione della Piazza Ciccardini, area di sosta contigua a Viale Serafini, il parcheggio di Via Fratti, il parcheggio a silos e non a raso del Torrione.



Questo avrebbe potuto salvaguardare la sopravvivenza commerciale di aree omogenee contribuendo alla viabilità urbana, proprio come avviene per la pianificazione urbanistica commerciale che si procede a provvedimenti parziali (a tal proposito stiamo attendendo l’impegno preso dalla Commissione Attività Produttive per il suo completamento). La Confcommercio di Fabriano si riserva quindi, anche in considerazione della verifica delle priorità della città, di effettuare un tempestivo intervento nell’eventualità che l’inversione in tal modo progettata risulti dannosa per il nostro settore già in crisi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-08-2009 alle 17:55 sul giornale del 27 agosto 2009 - 1055 letture

In questo articolo si parla di attualità, confcommercio, ancona, fabriano, confcommercio ancona





logoEV