Un allenamento per tenere in forma la memoria

3' di lettura 25/09/2009 - L’Istituto di Riabilitazione Santo Stefano di Fabriano rappresenta una realtà sanitaria all’avanguardia e al contempo è un’azienda capace di promuovere lo sviluppo economico del territorio, anticipando la domanda di servizi richiesta da quello Sanitario Nazionale.

In questo contesto, opera da tanti anni con successo, offrendo programmi che uniscono armonia e coesione sociale, rispondendo in tal modo ai problemi di fragilità che con le Marche, esempio per longevità, porta ad avere problemi di fragilità soprattutto per le persone anziane. Anche Fabriano, ed il suo comprensorio rientrano nel parametro statistico regionale e per questo dal progetto dedicato all’incontinenza urinaria, che ha fatto registrare un boom di presenze, oggi è stato messo a punto “Memory-Gym”, corso atto a favorire il benessere del corpo e della mente.

“Tutti sanno” ci in forma, Valeria Poeta, dirigente dell’area Riabilitativa “che il movimento è uno straordinario antidoto contro l’invecchiamento e quindi è molto importante che tutti svolgano costantemente attività fisica. Non tutti però sanno che esiste una ginnastica anche per le proprie capacità cognitive quali ad esempio la memoria. Oramai – sottolinea - sono molte le esperienze che hanno confermato la validità del Memory Training (allenamento della memoria) che si è rivelato utile per migliorare le funzioni cognitive quali la memoria e la concentrazione”. Cosa dicono i dati sui disturbi della memoria? “Sono molto frequenti e crescono con il passare degli anni. Si valuta che una percentuale tra il 3 ed il 5% della popolazione con età superiore ai 65 anni, sia colpita da questi disturbi che, a volte, sono confusi con sintomi depressivi e, quindi, non ricevono una adeguata risposta. Pertanto abbiamo pensato che fosse importante dare spazio alla sensazione di disagio e difficoltà che molte persone lamentano nei confronti delle loro capacità di memoria. Spesso – ci spiega Poeta - tali difficoltà, non sono causate da reali problemi di memoria, ma sono semplicemente il prodotto di cambiamenti fisiologici delle funzioni cognitive che avvengono con il trascorrere degli anni. Lo sperimentare questa sensazione di cambiamento, può creare nell’individuo una situazione di confronto tra ciò che sta vivendo e come si sentiva un tempo, determinando uno stato psicologico di stress ed ansia che, a sua volta, contribuisce al peggioramento delle proprie prestazioni psico-fisiche”.

In concreto quali sono le finalità del corso Memory-Gym? “Propone un allenamento equilibrato della memoria e delle capacità fisiche. Siamo infatti convinti che questi due aspetti non debbano essere distinti ma anzi integrati. Inoltre il corso, grazie a momenti di informazione ed alla possibilità di confronto, vuole permettere ai partecipanti di prendere coscienza delle personali specifiche difficoltà e quindi favorire una nuova organizzazione delle proprie capacità. Il nostro scopo – rileva ancora la dirigente dell’Istituto - è quello di aiutare a ritrovare il proprio stato di benessere e cercare di mantenerlo il più a lungo possibile e non a caso il nostro programma prevede l’intervento psicologico di stimolazione cognitiva, momenti di informazione e confronto, acquisizione di strategie di memorizzazione, ginnastica dolce, esercizi di rilassamento, sostegno diretto alla globalità della persona”. Come è articolato il corso? “Inizia l’8 Ottobre 2009 ed avrà una frequenza tri-settimanale. Sono previsti 10 incontri in piccolo gruppo con un massimo di 8 persone. E’ necessario prenotarsi; le iscrizioni scadono il 6 Ottobre e per le informazioni è sufficiente telefonare allo 0732 627871 dalle 8 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30 tutti i giorni escluso il Sabato”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-09-2009 alle 12:57 sul giornale del 25 settembre 2009 - 913 letture

In questo articolo si parla di attualità, Daniele Gattucci





logoEV