Cinque giornate su Gianni Rodari

gianni rodari 5' di lettura 17/12/2009 - Gianni Rodari, scrittore e pedagogista, è senza alcun dubbio il più noto ed importante autore per ragazzi della seconda metà del secolo scorso.

Di professione giornalista, molto attivo anche sul piano politico, seppe dar vita a tutto un mondo legato ai giovani che hanno sempre apprezzato la prosa, le storie, i contenuti dei suoi numerosi libri. Nato ad Omegna, sul lago d’Orta nel 1920, morì non ancora sessantenne a Roma nell’aprile del 1980. Fu scrittore e giornalista famoso per l’originalità dei suoi testi, riccamente fantastici, e che attraverso poesie o filastrocche ha contribuito in modo forte a rinnovare ed a creare una letteratura rivolta ai più giovani.



A trent’anni dalla sua scomparsa l’assessorato alla Cultura, la bibilioteca comunale, il centro di lettura “Il grillo parlante” con il supporto della Fondazione CARIFAC, daranno vita da domenica prossima 20 dicembre fino a giovedì 24 ad una serie di iniziative. Da una mostra ad un laboratorio di lettura animate, da una estemporanea di disegni ad uno spettacolo.



Si inizierà domenica 20 con una mostra che si terrà nel ridotto del Teatro Gentile e che presenterà il rapporto tra lo scrittore ed il teatro. La rassegna farà da filo conduttore alle altre manifestazioni che prevedono un laboratorio di letture indirizzato, prevalentemente ai bambini dai 4 ai 9 anni. La estemporanea seguirà il laboratorio di letture mentre lo spettacolo “La freccia azzurra” andrà in scena al Teatro Gentile nelle mattine di martedì 22 e mercoledì 23.



MOSTRA


Dal 20 al 24 dicembre presso il Ridotto del Teatro Gentile dalle 09 alle 13.00; dalle 16.00 alle 19.00

La mostra è formata da 70 quadri e mostra il rapporto tra Rodari e il teatro, dunque anche tra Rodari e Luzzati (straordinario illustratore delle sue storie, ma anche scenografo dei suoi spettacoli), dai moltissimi materiali inediti, fotografie, bozzetti originali, disegni, manifesti burattini e altro ancora, con le immagini mai viste di Gianni Rodari in rapporto con il teatro “ alto”, lo stabile di Roma o di Torino, ma anche con quello di “basso”, gli spettacoli di burattini


LABORATORIO DI LETTURE ANIMATE


Lunedì 21/12 ore 9.00 e ore 11.00 Martedì 22/12 ore 17.00 Mercoledì 23/12 ore 9.00 e ore 11.00

La mostra sarà integrata con un allestimento di letture per momenti di reading per un numero di 50/60 bimbi per rappresentazione, nelle letture dei testi più belli che Rodari ha dedicato ai più piccoli.


ESTEMPORANEA di DISEGNI ed ILLUSTRAZIONI


Martedì 22/12 ore 18.00 (DOPO LE LETTURE ANIMATE)

Dopo il momento dedicato alla lettura, e da esso prendendo spunto, gli Artisti fabrianesi ed i Bambini disegneranno in estemporanea in una rilettura in immagini dei testi che Gianni Rodari ha dedicato a tutti noi. Interverranno: Franco Zingaretti, Claudio Schiavoni, Renzo Barbarossa, Luigi Cioli, Rossella Passeri, Fabrizio Moscè, Massimo Melchiorri… e tutti gli artisti e gli artisti-bambini che vorranno intervenire.


SPETTACOLO “LA FRECCIA AZZURRA”


Martedì 22/12 ore 10.00 Mercoledì ore 17.00

La vigilia dell\'Epifania è una notte magica per tutti i bambini, che aspettano l\'arrivo dei doni da parte della Befana. Ma il povero Francesco rischia di rimanere senza il giocattolo da lui tanto agognato, un teatrino chiamato “la freccia azzurra”, perché i suoi genitori non hanno i soldi per la Befana. I giocattoli si ribellano alla vecchietta e in questa notte magica decidono di andare direttamente da Francesco. Lo spettacolo racconta questa moderna storia di Natale di uno dei maggiori scrittori per ragazzi, che è stata portata sul grande schermo con successo da Enzo D\'Alò alcuni anni fa






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-12-2009 alle 17:34 sul giornale del 18 dicembre 2009 - 1053 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, Comune di Fabriano, gianni rodari





logoEV