Scatta il tanto atteso Bando a protezione delle coltivazioni agricole all\'interno del Parco

Massimiliano Scotti 1' di lettura 30/12/2009 - Presentato il Bando per la concessione di contributi destinati alla realizzazione di recinzioni, elettrificate e non, a protezione delle colture agricole da parte della fauna selvatica.

La Comunità Montana dell’Esino Frasassi, ente gestore del Parco Naturale Regionale della Gola della Rossa e di Frasassi, concede contributi per la realizzazione di recinzioni, elettrificate e non, a protezione delle colture agricole da parte della fauna selvatica.


Le modalità di accesso le comunica il funzionario direttivo, Massimiliano Scotti, sottolineando anche “La Comunità Montana può sperimentare diverse tipologie di recinzione al di fuori dei limiti imposti dal presente bando, fermo restando che i soggetti beneficiari restano i coltivatori dei terreni all’interno del Parco della Gola della Rossa e di Frasassi dediti a colture ad elevato reddito. Questo da definire con specifico provvedimento che di norma arriva ad un massimo di 10.000 m2 (1 ettaro) di superficie per singolo coltivatore.


Va anche detto – evidenzia - che la Comunità Montana si riserva di valutare domande per superfici maggiori e la compatibilità degli interventi con le esigenze della fauna selvatica”. Dalle modalità di accesso, Scotti, passa ad occuparsi del capitolo spese rimborsabili






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-12-2009 alle 17:00 sul giornale del 31 dicembre 2009 - 1544 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunità montana esino frasassi, fabriano, massimiliano scotti