Sassoferrato: centrali, anche Marche per rifiuti zero all\'incontro con Spacca

inquinamento 2' di lettura 31/01/2010 - Anche il Coordinamento dei Comitati Regionale \"Marche per rifiuti Zero\" ha deciso di partecipare all\'incontro pubblico con gli amministratori regionali che si terrà lunedì 1° febbraio alle ore 21 a San Michele al Fiume (PU).

E\' stato organizzato un \"convoglio\" che partirà da piazza Bartolo verso le 20:20 per andare sul posto a portare le instanze e le \"sofferenze\" del nostro territorio ma anche quelle di tutti gli altri Comitati della regione. Vi ricordo che siamo sotto assedio e che questi signori, che dovrebbero difendere i cittadini dagli attacchi ormai scatenati delle multinazionali, spesso sono invece i loro sponsor ed i loro propagandisti nel territorio. Un breve elenco di ciò che ci aspetta nella Regione:



n.1 centrale nucleare a San Benedetto del Tronto n. 2 rigassificatori (Conero/Porto Recanati e Falconara) (GAZ de France ed Edison)

n. 2 riconversioni SADAM leggi due centrali turbogas (Jesi e Fermo) alimentate ad olio di palma coltivato in Indonesia e/o Mozambico

n. 1 centrale turbogas a Corinaldo

n. 1 centrale a biomasse a Schieppe di Orciano

n. 12 centrali a biomasse facenti parte del progetto RADAR (piccoli inceneritori diffusi sul territorio...visto che tutta questa biomassa nella regione non c\'è e mai ci sarà!

n. 1 mega elettrodotto Ancona/Spalato in Corrente Continua per esportare questa energia elettrica nei Balcani così che compriamo energia elettrica in Francia ed esportiamo la nostra (ci guadagna la Gas de France e la Edison)

n. imprecisato di impianti eolici giganti (altezza delle torri oltre 100 m) sulle nostre colline e montagne per far guadagnare il gruppo feudatario locale e i suoi accoliti anche se ce ne sono altre mi fermo qui perché penso possa bastare...



Inoltre stanno varando una legge regionale che estromette i cittadini ed le loro rappresentanze, siano esse Sindaci, Comuni e/o Comitati spontanei o altri forme di rappresetanza civile, dalla discussione ed anche dall\'informazione sugli iter procedurali delle autorizzazioni per tali impianti! Proprio il contrario di quello che ci ha suggerito il Paul Connett appena lunedì scorso: \"non permettete che i tecnici ed i burocrati decidano della vostra vita!\".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2010 alle 17:10 sul giornale del 01 febbraio 2010 - 1079 letture

In questo articolo si parla di attualità, inquinamento, sassoferrato, rete Rifiuti zero