statistiche sito

Non accetta la separazione, siciliano arrestato per stalking

carabinieri generico 1' di lettura 13/02/2010 - Difficile digerire la separazione dalla propria moglie, specie per un uomo di origine siciliana. Folle di gelosia, ha iniziato a perseguitare la ex con messaggi, chiamate e atti persecutori. Dopo mesi di esasperazione e di denunce giacenti in Questura, l’uomo è stato arrestato e condannato.

Perseguitava la sua ex moglie dal gennaio scorso. Lui (F.C. le iniziali), 40enne di origine siciliana ma residente a Fabriano non accettava la separazione. E voleva riprendersi la sua donna a tutti i costi. Anche a costo di arrivare al punto di rottura, quello in cui l’insistenza diventa reato di stalking. A fermarlo ci hanno pensato i militari della stazione di Fabriano comandati dal luogotenente Alessandro Palombi. La donna, anche lei 40enne, aveva già sporto diverse querele contro il marito per gli atti persecutori che subiva da mesi. Poi, l’altra mattina, una telefonata al 112 chiede aiuto.



E’ lei, col marito in casa che la minacciava e la insultava pesantemente. I carabinieri sono subito intervenuti in collaborazione con gli agenti del commissariato di polizia di Fabriano. L’uomo è stato calmato e accompagnato in caserma, a disposizione del pubblico ministero dottor Marco Pucilli. E’ in stato di arresto per il reato di stalking e atti persecutori. Ieri mattina è comparso davanti al giudice del Tribunale di Fabriano per il processo con rito direttissimo. L\'arresto è stato convalidato e l’avvocato difensore ha chiesto il patteggiamento. La condanna è di quattro mesi di reclusione con la sospensione della pena.






Questo è un articolo pubblicato il 13-02-2010 alle 00:06 sul giornale del 13 febbraio 2010 - 1145 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, rapina, fabriano, Talita Frezzi, via belardinelli





logoEV