statistiche sito

La storia del CAI in un libro di Mauro Chiorri

Uomini e Montagne 2' di lettura 06/04/2010 - E’ uscito dalle stampe il volume “Uomini e Montagne - Ricordi e racconti, con cento anni di storia, sull’attività in montagna, dentro e fuori il Club Alpino Italiano”.

Si tratta di un volume di grande formato in cui l’autore, Mauro Chiorri, uno degli uomini simbolo del CAI marchigiano, ha raccolto in diversi anni, una copiosa documentazione sulla storia di uomini che, per passione, hanno frequentato le nostre montagne e vissuto molteplici altre esperienze in Italia e nel mondo.


Dopo i primi, rari riferimenti, ha approfondito fatti che risalgono alla seconda metà dell’800 fino ad oggi. Una documentazione che non riguarda solo l’aspetto sportivo dell’andar per monti, ma anche le varie situazioni sociali e culturali che hanno caratterizzato i vari periodi presi in esame.


Il volume è suddiviso in Parti: Antologica, Storica, In montagna con… e Fotografica. Il tutto corredato da un’ampia Cronologia. Si compone di circa 400 pagine, di grande formato (A4), stampato dalle Arti Grafiche Gentile di Fabriano in carta Palatina delle Cartiere Miliani da 120 gr, copertina in Fabria bianca da 360 gr stampata in quadricromia, cucito in filo refe, con 107 foto, di cui molte d’epoca. Il volume, edito dalla HESIS edizioni, è stato stampato in n. 1000 copie ed già presente nelle principali librerie del territorio al costo di copertina di € 20,00.


Un costo contenuto rispetto al valore reale dell’opera che si è avvalsa del patrocinio del CAI, del sostegno sia pubblico all’editoria (Regione Marche, Provincia di Ancona e Comune di Fabriano), che privato (Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana e Fondazione Aristide Merloni). In conclusione va detto che ad oggi, non esiste nulla del genere nel nostro territorio. Si tratta di un lavoro sicuramente non facile che ha richiesto molti anni di impegno, svolto con l’idea di raccontare una storia interessante che altrimenti avrebbe rischiato di cadere nell’oblio.


Un racconto, che può aiutare a meglio conoscere e apprezzare il nostro territorio, un patrimonio quasi tutto da rivalutare soprattutto sotto il profilo di un corretto utilizzo


   

da Daniele Gattucci







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2010 alle 15:06 sul giornale del 07 aprile 2010 - 2056 letture

In questo articolo si parla di cultura, Daniele Gattucci


logoEV
logoEV