L’Italia multiculturale. Testimonianze e sfide', tavola rotonda a Precicchie

2' di lettura 02/07/2010 -

La tavola rotonda, 'L’Italia multiculturale. Testimonianze e sfide', che si svolgerà domenica 4 luglio, alle ore 18.00, presso il Castello di Precicchie, si pone l’obiettivo di riflettere sui temi dell’immigrazione, considerata come risorsa, sia economica che culturale, per il nostro Paese.



Un incontro per riflettere su come è cambiata l'Italia grazie al contribuito dei nuovi italiani. I relatori della tavola rotonda discuteranno di queste tematiche, a partire dai contesti locali in cui operano e dove si svolgono le dinamiche di dialogo e convivenza. Parteciperanno al Convegno amministratori e politici che per il loro ruolo si trovano ad affrontare quotidianamente le sfide poste dai flussi migratori; operatori sociali che con le proprie professionalità contribuiscono in modo determinante ad accrescere e migliorare il dialogo fra culture.

Infine la testimonianza di relatori dal mondo del cinema testimonierà concretamente il risultato di quell’integrazione e contaminazione da cui nascono opere creative e artistiche. Coordina e introduce: Flavia Montini Ricercatrice in Diritto Internazionale Relatori: Gianni Fiorentini, assessore della Provincia di Ancona con deleghe alle Politiche Sociali e della migrazione, Politiche della Famiglia, Politiche dei giovani. Carlo Maria Pesaresi, assessore della Provincia di Ancona, con deleghe alla Cultura, Turismo, Cooperazione, Solidarietà e Pace.

Si occupa inoltre particolare di Diritto degli enti no profit, Immigrazione e Diritto penale. E’ Consulente legale del Centro servizi per il volontariato Marche. Dal 2007 è uno dei tre portavoce del Forum regionale del Terzo settore e portavoce della Casa delle Culture di Ancona. Flore Murard-Yovanovitch giornalista francese che si occupa di temi di immigrazione e multiculturalità.

(Farà un intervento su come la stampa tratta questi temi e l'associazionismo degli stranieri) Agostino Ferrente, regista del film “L’orchestra di Piazza Vittorio”, tra i maggiori successi cinematografici degli ultimi anni. Il film-documentario, che ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti in Festival e Rassegne internazionali, è stato distribuito con grande successo in tutto il mondo e racconta la nascita di un’orchestra composta da musicisti “di strada” provenienti da vari continenti.

Elisabetta Cammoranesi coordinatrice del Centro Edimar di Fabriano Al termine della Tavola Rotonda: “Gustiamo la Multiculturalità - Sapori dal Mondo in Piazza a Precicchie”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-07-2010 alle 15:46 sul giornale del 03 luglio 2010 - 807 letture

In questo articolo si parla di cultura, fabriano, Comune di Fabriano, multiculturalità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Mk





logoEV