Presentato il nuovo sportello Adiconsum

5' di lettura 02/07/2010 -

Tutti i venerdi dalla 9 alle 12,30, nella sede della Cisla di Fabriano, in via De Gasperi 50 (TELEFONO 0732 – 626749 FAX 247417) sarà possibile parlare con Loredana Baldi, responsabile del nuovo Sportello Adiconsum per la zona montana, presentato dalla stessa Baldi e da Silvana Santinelli e dalla stessa Baldi, responsabile Adiconsum regionale nel corso di una conferenza stampa.



'Abbiamo ricevuto nell’ultimo anno numerose richieste d’intervento (200 in tema di finanza ed oltre 800 per tutti gli altri ambiti ndr) dal comprensorio montano, sia da Fabriano che dalle numerose frazioni e comuni limitrofi” è stato detto dagli intervenuti 'si è quindi deciso di potenziare la presenza su Fabriano, ad oggi attiva con volontari della FNP CISL, con personale specializzato, con almeno una presenza settimanale, per affrontare le questioni più complesse ed evitare al cittadino il viaggio ad Ancona – e ancora - ciò è stato reso possibile per il supporto della CISL, che, fra l’altro ci ospita nella propria sede, e ai contributi del 5per mille devoluti all’ADICONSUM, soprattutto da chi in questi anni ha usufruito della nostra assistenza per casi individuali o per vertenze collettive'.

In sintesi i problemi presentati a partire dalle vendite fuori dei locali commerciali “Aprire la porta ai venditori sia che si tratti di beni e servizi quali telefonia, energia, sky, ecc. (le cosiddette vendite fuori dai locali commerciali) spesso comporta l’attivazione frettolosa e ingannevole di cambio di gestore, senza che ci vengano fornite tutte le indicazioni previste dai regolamenti e a volte senza esserne consapevoli, acquisto di merce con un costo economico nettamente superiore al reale valore di mercato'.

Casi di vendite negli alberghi 'la famosa cartolina o la telefonata 'hai vinto un premio, viene il giorno per a ritirarlo. Venditori formati a particolari tecniche di persuasione fanno firmare contratti anche a persone avvedute; le società per la maggior parte sono padovane e l’importo che abbiamo capito è 3-4 volte inferiore al reale importo del contratto e con l’attivazione del pagamento tramite finanziarie' Tramite telefono arrivano anche una infinità di proposte 'cosiddetti contratti a distanza, sia telefoniche che di energia, e spesso, poco attenti diamo il nostro ok alla registrazione senza sapere bene che tipo di contratto e quali condizioni stiamo attivando, spesso ci si accorge solo quando arriva la fattura diversa dal consueto gestore.

Ci si può difendere – è stato rilevato - è sufficiente fare una raccomandata entro 10 giorni dalla telefonata o dalla firma del contratto se avvenuta nella nostra abitazione, oppure abbiamo 90 giorni nel caso in cui non sia mai pervenuto un contratto o non sia corrispondente alle indicazioni forniteci'. Altro elemento puntualizzato 'spesso il cittadini non ha le corrette informazioni. Abbiamo avuto per fare un esempio tanti casi di fatturazioni elevate per numeri a sovraprezzo, risolte in conciliazione Telecom tutte positivamente, casi di ritardi nella fatturazione da parte di ENI, che è il maggior gestore della zona'.

Canone di depurazione 'abbiamo attentamente seguito l’iter con incontri con la Multiservisi e l’Ato2, in attesa di una legislazione nazionale. Ad ogni sappiamo che sono stati predisposti gli elenchi degli aventi diritto e che a breve sarà disponibile il modulo per presentare la domanda si rimborso'. Non è tutto perché molte richieste sono strettamente collegate con i noti problemi di crisi economica che tale territorio sta vivendo da qualche anno. In questo senso è stata fatta conoscere la Tipologia di problemi 'In seguito alla messa in Cassa Integrazione o addirittura alla perdita del lavoro, molti consumatori si sono trovati in difficoltà con banche o societa’ finanziarie, quindi situazioni di sovraindebitamento, finanziamenti con piu’ banche e/o societa’ finanziarie per cui gli utenti non riescono piu’ a pagare le rate'. Per altro il problema si sta ponendo in maniera sempre più pressante anche con le carte di debito c.d. 'Revolving'.

Richieste quindi di intervenire direttamente con gli Istituti eroganti o societa’ di recupero crediti per tentare di rinegoziare i finanziamenti o proporre accordi transattivi. A volte, inoltre, attivazione del Fondo contro il sovraindebitamento e l’usura gestito dall’Adiconsum, nei casi in cui ci sono le condizioni. Altro casi i Mutui con richieste di rinegoziazione, informazioni e richieste di assistenza per accedere alla sospensione delle rate del mutuo prevista dal Piano Famiglie, Surroga del mutuo: informazioni e assistenza per attivare la pratica oppure richieste di rimborso degli oneri addebitati dalle banche nonostante che la legge preveda che tale strumento sia assolutamente gratuito, oltre che lamentele per i tempi molto lunghi; spesso le banche che vengono 'surrogate' oppongono ostacoli amministrativi al passaggio, con prolugamento dei tempi e disagi per gli utenti.

Pratiche scorrette da parte di societa’ finanziarie: ad esempio, vendita di finanziamenti senza specificare il taeg o senza specificare che si tratta di prestito contro cessione del quinto dello stipendio. Impossibilita’ di pagare le rate di cessioni del quinto in seguito a cassa integrazione o disoccupazione. Non ultimo il problema dei conti e depositi finiti nel fondo conti dormienti, per i quali dal fabrianese abbiamo ricevute numerose richieste di assistenza e di informazione.

In molti di questi casi oltre a intervenire direttamente in assistenza al consumatore sono state inviate segnalazioni all’antitrust per pratiche commerciali scorrette, ottenendo anche sanzioni per gli Istituti finanziari coinvolti Non da ultimo il problema dei distacchi per morosità delle utenze, dove cerchiamo di contattare le aziende per un piano di rateizzazione, invitando anche gli utenti a rivolgersi ai servi sociali'.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-07-2010 alle 15:51 sul giornale del 03 luglio 2010 - 2160 letture

In questo articolo si parla di economia, fabriano, Comune di Fabriano, sportello adiconsum

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Mp





logoEV