Indesit: incontro ministero sviluppo riapre trattative

fiom cgil 1' di lettura 16/07/2010 -

Trattattive sbloccate grazie alla mediazione del ministero dello Sviluppo economico fra la Indesit Company e i sindacati.



Al centro del confronto il Piano di sviluppo dell'azienda, che prevede investimenti per 120 milioni ma anche la chiusura degli stabilimenti di Brembate (Bergamo) e Refrontolo (Treviso). Azienda (presente l'ad Marco Milani) e sindacati (Fiom, Fim, Uilm e Ugl) hanno concordato di riprendere la trattativa ''senza pregiudiziali'' il 26 luglio.

Mentre i sindacati hanno accettato di revocare il blocco dei magazzini di Brembate e Refrontolo. La discussione riguarderà la difesa della vocazione industriale e delle attività produttive dei siti Indesit, e la tutela dell'occupazione e della professionalita' dei lavoratori. Sul piatto pure il recupero di efficienza e produttività, per garantire la competitività dell'azienda.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2010 alle 17:04 sul giornale del 17 luglio 2010 - 807 letture

In questo articolo si parla di attualità, cgil, fabriano, fiom, indesit, sindacato, Fiom-Cgil

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ai7





logoEV