statistiche sito

Assegno di Cura, presentato il progetto

4' di lettura 10/11/2010 -

Presentati dall’assessore ai Servizi Sociali, Renato Paoletti e dal coordinatore dell’Ambito 10, Lamberto Pellegrini, i contenuti dell’avviso pubblico attraverso il quale è possibile presentare domanda di accesso all’Assegno di Cura (200 euro erogati trimestralmente) per Anziani non autosufficienti. Alla scadenza del bando 2009 le domande pervenute sono state 203, 58 i soggetti in graduatoria ai quali ne sono stati aggiunti altri 20.



Nel 2010 si riparte con 58 individui, stesso importo e condizioni con le graduatorie che saranno stilate entro il 31 marzo 2011. Entriamo quindi nel merito. Destinatari del sussidio le persone anziane non autosufficienti che, nel territorio dei Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale n.10, quindi Fabriano (33 quelli assistiti nel 2009 prima trance di contributo - 24 donne e 9 uomini), Cerreto d’Esi (4 donne), Genga (5 - 3 donne e 2 uomini), Sassoferrato (14 – 11 donne e 3 uomini), Serra San Quirico (2 – 1 donna 1 uomo), permangono nel proprio contesto di vita e di relazioni attraverso interventi di supporto assistenziale gestiti direttamente dalle loro famiglie o con l’aiuto di assistenti familiari private in possesso di regolare contratto di lavoro.

I requisiti o meglio le modalità di presentazione prevedono che la persona anziana assistita deve aver compiuto 65 anni alla data del 10/12/2010; essere dichiarata non autosufficiente con certificazione di invalidità pari al 100% e usufruire di indennità di accompagnamento. Possono altresì presentare richiesta le persone che hanno in corso di valutazione la domanda per il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento, purché la stessa venga definita – con esito positivo – entro i termini di pubblicazione della graduatoria finale prevista per il 31/03/2011]. Ovviamente il richiedente deve essere residente e domiciliato, in uno dei Comuni dell’ATS 10 di Fabriano ed usufruire di un’adeguata assistenza presso il proprio domicilio, gestita direttamente dalla famiglia o da assistente domiciliare privata con regolare contratto di lavoro. Per accedere all’assegno di cura, pari ad € 200 mensili, è necessario presentare una certificazione ISEE, riferita al periodo di imposta 2009, con un valore massimo di € 11.000 in caso di anziano non autosufficiente residente da solo; € 25.000 in caso di anziano non autosufficiente facente parte di un nucleo familiare pluricomposto. Possono presentare la domanda corredata da attestazione i.s.e.e., copia di documento di identità, del verbale di invalidità civile e della domanda di indennità di accompagnamento l’anziano stesso, quando sia in grado di determinare e gestire le decisioni che riguardano la propria assistenza e la propria vita. I familiari, entro il 4° grado, che accolgono l’anziano nel proprio nucleo.

Il soggetto incaricato alla tutela dell’anziano in caso di incapacità temporanea o permanente (tutore, curatore, amministratore di sostegno o figlio che, di fatto, si occupa della tutela della persona anziana). L’intervento non è cumulabile con il servizio di assistenza domiciliare (S.A.D.) e con altri interventi di tipologia semi-residenziale. In caso di più soggetti non autosufficienti nello stesso nucleo familiare viene concesso un massimo di 1 assegno a seguito di verifica e sottoscrizione del “patto”, teso “a garantire la qualità della vita alla persona assistita”. Per quanto riguarda l’atro elemento statistico nel 2009, gli assistiti sono stati suddivisi in tre fasce d’età: nati tra il 1908 ed il 1920 ben 19, tra il 1921 ed il 1930 si sale a 30, tra il 1931 ed il 1943 quota 10. Ogni altra informazione può essere acquisita per Fabriano, presso il Punto Unico di Accesso (PUA) – Distretto Sanitario di Fabriano – Via Brodolini n. 107. Orario di apertura: dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle 12.00 e il giovedì pomeriggio, dalle 16 alle 18 Per il Comune di Sassoferrato, nel Punto Unico di Accesso (PUA) – Presidio Ospedaliero di Sassoferrato – via Marconi n. 1. Orario di apertura: da lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12 - personale di riferimento, assistente sociale Maria Elisabetta Orazi. Per Genga, orario di apertura dell’ ufficio: giovedì, dalle 9 alle 13; per il Comune di Serra San Quirico, orario di apertura ufficio: mercoledì, dalle ore 9 alle 13; per il Comune di Cerreto d’Esi, orario di apertura ufficio: martedì, dalle ore 9 alle 13 - personale di riferimento, assistente sociale Marisa Tinti.


   

da Daniele Gattucci





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2010 alle 16:25 sul giornale del 11 novembre 2010 - 1030 letture

In questo articolo si parla di attualità, economia, Daniele Gattucci, tagli finanziari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/ed1





logoEV
logoEV