statistiche sito

La mobilità sostenibile parte dalla Comunità Montana dell'Esino-Frasassi

logo legambiente 2' di lettura 12/11/2010 -

La Comunità Montana dell'Esino-Frasassi e il Parco Gola della Rossa e di Frasassi incoraggiano la mobilità sostenibile. Lo fanno in occasione della Settimana Unesco di Educazione allo Sviluppo Sostenibile che, per questa quinta edizione, promuove una mobilità alternativa in grado di tutelare la qualità della vita, la salute e le risorse vitali per l'umanità.



Rispondendo al bando della Regione Marche per le attività di educazione ambientale nelle scuole, la Comunità Montana, in collaborazione con Legambiente Marche, propone agli studenti di tutti gli istituti comprensivi che insistono sul territorio, un questionario sulle abitudini e le modalità di spostamento quotidiane, per la redazione del primo dossier sulla mobilità sostenibile. Hanno aderito e risponderanno alle domande di Legambiente, gli studenti di tutti gli istituti comprensivi della Comunità Montana. Nelle prossime settimane gli operatori di Legambiente entreranno nelle classi per incontrare i circa 800 alunni che partecipano al progetto, per accompagnarli nella compilazione del questionario che prevede domande molto semplici sulle modalità di spostamento degli studenti nell'area della Comunità Montana. L’iniziativa in corso è in linea con le attività previste dal Piano per la Mobilità Sostenibile inserito nel Piano Energetico Ambientale Comprensoriale (P.E.A.C.) approvato dalla Comunità Montana.

“Mobilità sostenibile vuol dire anche e soprattutto qualità ambientale, caratteristica che in un'area protetta non può mancare – commenta Luigino Quarchioni, presidente di Legambiente Marche -. Siamo molto soddisfatti che la Comunità Montana si sia dotata di un piano energetico ambientale comprensoriale e stia lavorando molto in questa direzione da diversi anni, anche con la promozione di quest'ultima attività sulla mobilità sostenibile. Un progetto per la sensibilizzazione e la qualificazione del territorio come investimento necessario per la crescita dell'identità di uno dei luoghi più rappresentativi della nostra Regione”.

“La Comunità Montana dell'Esino-Frasassi sta svolgendo molte attività per la sensibilizzazione e lo la crescita delle buone pratiche nel territorio come questo progetto per la mobilità sostenibile – aggiunge Fabrizio Giuliani, presidente della Comunità Montana -. In questo momento di crisi economica, le istituzioni devono accompagnare il distretto montano verso lo sviluppo sostenibile e renderlo in grado di cogliere le opportunità offerte dalle nuove forme di economia,ed è questa la strada intrapresa dalla Comunità Montana”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2010 alle 15:24 sul giornale del 13 novembre 2010 - 730 letture

In questo articolo si parla di ambiente, cultura, legambiente, fabriano, mobilità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/ejb





logoEV
logoEV